candidate's picture

A cosa mi candido

Consigliere Comunale Consigliere di Zona ( Zona 4 )

E-mail

giulia_cortese@tiscali.it

Liste elettorali

candidate's picture

Liste elettorali

Emma Bonino www.radicali.it Lista Marco Pannella

Perché mi candido

Ho deciso di candidarmi al Consiglio Comunale e al Consiglio di Zona (zona 4) per la lista Bonino-Pannella, perchè ritengo che il contributo di noi radicali sia essenziale per la valorizzazione delle forze migliori del tessuto cittadino.

Il concetto di Padania è un imbroglio. Milano deve tornare ad essere una città europea a tutti gli effetti: perchè ciò avvenga ci devono essere valorizzazione del territorio, laicità, sicurezza.

Se eletta, mi batterò per dare un contributo importante all'amministrazione del Comune, facendomi portatrice dei valori che sono fondamentali nella cultura del Partito Radicale: il rafforzamento della legalità, il rispetto delle regole, la partecipazione dei cittadini alle questioni che riguardano la vita di tutti.

Da tempo ci siamo proposti come l'alternativa ecologista ad una maggioranza che ama nucleare e cemento.

Io stessa ho partecipato alla raccolta firme organizzata dai radicali per i referendum sull'ambiente e la qualità della vita , promossi da "MILANOSIMUOVE". Se eletta, mi batterò per la realizzazione integrale delle cinque proposte referendarie, sottoscritte da 24.000 cittadini:

1) Dimezzare il traffico, aumentando il trasporto pubblico, le piste ciclabili e le pedonalizzazioni

2) Expo verde. No alle speculazioni edilizie sui terreni.

3) Più alberi e più verde in città

4) Miglioramento dell'efficienza energetica

5) Riapertura dei Navigli

*Ho firmato un manifesto per le privatizzazioni e un documento promosso da Tea Party Italia e ConfContribuenti che mi impegna a tutelare i contribuenti di Milano, qualora venissi eletta, operando una riduzione della spesa pubblica comunale complessiva, raggiungendo o mantenendo il pareggio di bilancio, portando a zero le addizionali comunali, riducendo le imposte e le tasse comunali esistenti e non introducendone di nuove.*

Ritengo inoltre che la realizzazione di registri comunali per i testamenti biologici e le unioni civili rappresenti un obiettivo importante e pienamente realizzabile nella città di Milano. Da rafforzare sono anche l'informazione sessuale nelle scuole e la sicurezza, evitando però il coprifuoco ed inutili ronde.

Altre informazioni

Sono nata il 22 Marzo dell’88 a Buenos Aires (Argentina). Romana di adozione, ho passato 8 anni della mia vita all’estero, seguendo gli spostamenti di mio padre diplomatico. Questi anni mi hanno regalato una buona disposizione a comprendere paesi e culture diverse.

Parlo fluentemente 3 lingue straniere, l’inglese, il portoghese brasiliano e il francese.

Dopo il liceo (Europeo) mi sono trasferita a Milano nel 2007 per iscrivermi alla facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere alla Cattolica, corso di laurea in Lingue e tecniche per l’informazione e la comunicazione.

Durante gli anni dell’università mi sono avvicinata agli ambienti della politica, iniziando a frequentare seminari organizzati da diversi think thank sul pensiero liberale (Studenti bocconiani liberali- Milton Friedman Society, Fondazione Einaudi, Istituto Bruno Leoni, Libertiamo). Sono attivista radicale dal 2010, e membro delle associazioni “Pari o dispare” (presieduta da Emma Bonino), “Radicali senza fissa dimora” e “Confcontribuenti”, associazione nazionale a difesa del contribuente.

Ho partecipato alla raccolta firme organizzata dai radicali per i referendum sulll’ambiente e la qualità della vita a Milano promossi da 'Milanosìmuove', così come quella a sostegno della lista Bonino-Pannella che appoggia Pisapia alle comunali di Milano nel 2011.

*Sono candidata al Consiglio comunale di Milano e al Consiglio di Zona (zona 4) con la lista "Bonino-Pannella" nella coalizione per Giuliano Pisapia sindaco. Ho firmato un manifesto per le privatizzazioni e un documento promosso da Tea Party Italia e ConfContribuenti che mi impegna a tutelare i contribuenti di Milano, qualora venissi eletta, operando una riduzione della spesa pubblica comunale complessiva, raggiungendo o mantenendo il pareggio di bilancio, portando a zero le addizionali comunali, riducendo le imposte e le tasse comunali esistenti e non introducendone di nuove.*

Mi interesso di comunicazione, di politica, di psicologia, pratico lo Yoga e sono appassionata di narrativa. Ho fatto parte della goliardia milanese e ora sono una simpatizzante esterna.

Sono liberale, liberista e libertaria.
Libertà, democrazia, merito, libero mercato, laicità, ricambio generazionale in politica. Questi i punti cardine del mio pensiero e della mia militanza, istanze che mirano a una valorizzazione del paese partendo dalle realtà locali, culturali, lavorative e sociali.