Rispondi a:

Inviato da avatar Domenico Cilione il 23-07-2012 alle 14:43

Comune: sì al voto degli stranieri nelle decisioni politiche della città

Poche parole da inserire per cambiare l' articolo 6 comma 4 dello Statuto. È sotto la voce «diritti di cittadinanza» che viene regolata la materia: «Il diritto di voto nei referendum spetta ai soli cittadini iscritti nelle liste elettorali del Comune». È questa la parte che una delibera di iniziativa consiliare dovrà modificare, ampliando la possibilità agli immigrati regolari. Unico requisito la residenza: da almeno un anno, la proposta di Majorino. Personalmente sosterrò questa iniziativa non solo perché coniugato con una cittadina straniera  ma perché sono fermamente convinto che  questo sia solo uno dei tanti passi verso l'integrazione ma soprattutto perchè, anche attraverso questa iniziativa per le decisioni politiche della città vengono  necessariamente  coinvolte tutte  le realtà che  ne  fanno parte della città sia esse italiane che straniere, a maggior ragione quando queste vi risiedono regolarmente e ne  pagano i tributi locali.

Cosa ne pensate della proposta dell'Assessore ?

Domenico Cilione

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/07/19/comune-si-al-voto-degli-stranieri-pronta.html?ref=search

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

L'accesso a questo sito è possibile anche per gli Aderenti alla Rete Civica di Milano selezionando nel menu a tendina la voce "Aderente della Rete Civica di Milano".

Contenuto della risposta