Rispondi a:

Inviato da avatar Giovanna Cattaneo il 23-04-2013 alle 18:00

Genitle Rocco,

vorrei chiarire che non mi sto lamentando del numero di stranieri presenti nella scuola, se i bambini italiani che vengono nella nostra scuola fossero di più, non se gli stranieri fossero meno...

è l'utenza italiana a defilarsi per paura di rimanere indietro sul programma (???) in realtà i nativi non hanno particolari problemi alle medie o formativi in genere (anzi per loro questo tipo di scuola rappresenta una ricchezza e lo è anche per me come genitore), il disagio resta sempre soprattutto per i non nativi.  Verificherò i costi per la mia scuola, ma è evidente che la differenza di risorse umane destinate per alunno debba in qualche modo incidere... senza considerare l'aspetto disabilità, generalmente più a carico della statale (che è obbligata a prendere bambini con disabilità che richiedono ad esempio un sostegno se sono di bacino) rispetto alla paritaria.

saluti

giovanna

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

L'accesso a questo sito è possibile anche per gli Aderenti alla Rete Civica di Milano selezionando nel menu a tendina la voce "Aderente della Rete Civica di Milano".

Contenuto della risposta