Rispondi a:

Inviato da avatar Marco Rezzani il 23-04-2013 alle 23:34

Signora Cattaneo noto con dispiacere che Lei è vittima (spero in buona fede) dell'assoluta disinformazione che sta circondando volontariamente la vicenda della San Giusto da mesi. 

  1. 2 Milioni e 200 mila euro non so dove li ha letti, ma basta che legga con attenzione il documento qui riportato da Rocco Caruso e le sarà evidente che è una sciocchezza.
  2. Chiudendo la San Giusto il comune di Milano non risparmierebbe un euro, la struttura rimarrebbe comunale, i costi delle insegnati rimarrebbero al comune essendo tutte di ruolo, solo parte di esse potrebbero essere impiegate nelle materne e comunque senza un accordo con i sindacati che ad oggi non esiste nemmeno una di esse. Quindi ad oggi resterà solo il costo.
  3. Le insegnati sono 20 per dieci classi, due per classe, punto! Gli altri sono specialisti perdenti ore, ossia già stipendiati dal comune ma non attivi del tutto o solo in parte in altre scuole civiche, sono un risparmio, una risorsa e (mi permetta di dirlo da genitore) una gioia, ma in nessun caso sono un costo aggiuntivo né per la scuola né per la collettività. In nessun caso sono 4 per classe, al massimo ad oggi avevano erroneamente parlato di 3, ora sembra che si giochi a chi la spara più grossa.
  4. Soprassiedo sul riferimento agli ISEE delle famiglie, riferimento che porterebbe solo la discussione verso una via stretta e squallida. Mi permetto solo di fare presente che 27 mila euro per una famiglia con figli che vive a Milano, con i costi di Milano, non possono certo essere considerati un élite. Forse meglio lottare perché quella soglia minima di sussistenza sia garantita a tutti.
  5. La decisione assolutamente insensata dell'aler fatta anni fa’ di concentrare gli extracomunitari in un gruppo di case popolari ha fatto sì che due scuole di zona 7 avessero un numero di stranieri assolutamente fuori dalla norma e che parte della stessa zona 7 fosse trasformata in una sorta di ghetto. Questo che c'entra con noi? Perché non fate il confronto del numero di extracomunitari con le scuole di zona della San Giusto, che sono la Manara e la Montebaldo? Vedrete che la differenza in questo caso è minima! Quarto cagnino, zona in cui è ubicata la San Giusto (NON San Siro come piace dire a molti per farci apparire l'élite che non siamo) è prevalentemente italiana, e allora? Certamente non aiuta la presenza di stranieri nella San Giusto il fatto che il comune si “dimentichi” di ricordare agli abitanti della zona che esiste anche lei come scuola, mandando come scuole di zona solo i riferimenti di Manara e Montebaldo, ma nonostante questo le domande di iscrizione sono il doppio dei posti disponibili.

Francamente siamo stanchi e stufi di sentire queste bordate volutamente false che arrivano da tutti i lati, sa che c'è di nuovo, i nostri figli li abbiamo già iscritti alla civica primaria di educazione allo sport e alla musica, a noi è stato garantito il termine del percorso così com'è strutturato ora, Allora sa che ce ne frega a noi del futuro della San Giusto? Ce ne frega perché siamo cittadini per bene! Ce ne frega perché vogliamo evitare un altro scempio da parte di queste istituzioni al collasso ormai prive di intelligenza emotiva e dedite solo alla propria autoconservazione. C'è una realtà pubblica sana e funzionante, che costa meno di altre, che potrebbe essere presa come esempio (insieme a molte altre, per carità: Montebaldo, Rinnovata Pizzigoni, Scuola del sole, Rinascita...) che ha sviluppato un metodo innovativo e funzionante come hanno chiaramente dimostrato i test invalsi, ma allora cosa state facendo? perché voi che avete avuto il mio voto promettendo il rilancio delle scuole civiche chiudete l'unica civica primaria del comune? Perché?? Perché?? Perché??

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

L'accesso a questo sito è possibile anche per gli Aderenti alla Rete Civica di Milano selezionando nel menu a tendina la voce "Aderente della Rete Civica di Milano".

Contenuto della risposta