Rispondi a:

Inviato da avatar Michele Sacerdoti il 04-10-2010 alle 03:38

Da quando sono stato eletto consigliere dei Verdi nella vecchia zona 3 nel 1991 mi sono occupato di sviluppare la ciclabilità.

Con Gianpiero Spagnolo, allora nel comitato tecnico di Ciclobby, studiai una serie di percorsi ciclabili nella zona.

Nel 1999, quando fu progettato il rifacimento dei giardini di viale Morgagni, ero presidente della commissione urbanistica e traffico e mi battei contro l'assessore De Corato per realizzare la pista ciclabile, lui voleva metterci dei parcheggi a spina di pesce.

Successivamente ho insistito per la realizzazione del collegamento tra questa pista e quella di corso Indipendenza lungo via Ramazzini e via Pisacane, previsto come corrispettivo del parcheggio di piazza Fratelli Bandiera, molto utile per l'accesso in bici alle scuole di via Pisacane. Ho fatto sottoscrivere ai genitori degli alunni e agli insegnanti una petizione in tal senso.

Il progetto non è mai stato realizzato per l'opposizione di alcuni abitanti di via Pisacane e i corrispettivi sono ancora depositati in un conto corrente.

Nel 2009 ho presentato al Comune una proposta di piste ciclabili per la zona 3, non toccata dai raggi verdi, riprendendo vecchi progetti anche del comune ma senza risultato.

Ho sottoscritto la richiesta di Ciclobby per una pista ciclabile in corso Buenos Aires.

Il mio sostegno totale per la ciclabilità è testimoniato dal mio programma e dalla mia iscrizione a Ciclobby, oltre che dal fatto che uso solo la bici e i mezzi pubblici per i miei spostamenti in città, e in particolare per la campagna elettorale e la diffusione dei moduli di raccolta firme.

Se diventerò sindaco porrò la percentuale di traffico in bicicletta sul totale come uno dei principali obiettivi dell'amministrazione comunale.

Piste ciclabili,  zone 30, bike sharing, bicistazioni, possibilità di portare la bici in autobus e metrò saranno i cardini dell'azione dell'amministrazione comunale in questo ambito.

Se sarò eletto sindaco porterò una bicicletta sul balcone di palazzo Marino che si affaccia su piazza Scala perché sarà la vittoria dei ciclisti.

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

L'accesso a questo sito è possibile anche per gli Aderenti alla Rete Civica di Milano selezionando nel menu a tendina la voce "Aderente della Rete Civica di Milano".

Contenuto della risposta