Rispondi a:

Inviato da avatar Paolo Caminati il 20-05-2013 alle 14:34

BASTA OCCUPAZIONI ABUSIVE E ALTRI REATI DEI CENTRI SOCIALI

E' incredibile che possano instaurarsi  e preseguire indefinitamente  situazioni di illegalità conclamate,  quali queste occupazioni abusive dei cosidetti "centri sociali", che dilagano nella zona. Ultimamente in pl.e Stuparich.

Il CS Cantiere, non contento di stare in un edificio occupato abusivamente da anni, adesso si crede di fare il padrone della città e di avere il diritto di appropriarsi si intere palazzine.

Ma siamo un un paese civile,  oppure in un territorio dominato dalla camorra?

La vicenda  non riguarda solo le vittime dell' "esproprio", ma tutti i cittadini,  che sono costretti ad assitere a queste esibizioni di delinquenza e abuso alla luce del sole. 

E non importa  se le case non siano nostre.   Quando si assiste a dei furti o reati impuniti, siamo tutti coinvolti. Per un problema elementare di senso della giustizia e del rispetto delle leggi e delle regole.

Se le occupazioni abusive sono reato, e lo è anche l' apologia di reato e l' istigazione a delinquere (cosa che il CS Cantiere fa normalmente dai suoi siti web e appiccicando manifesti abusivi che incitano alle occupazioni abusive), mi chiedo perchè qualcuno non interviene quanto prima!!!!.

O forse devono essere multati solo i cittadini che parcheggiano in divieto di sosta, mentre chi ruba interi palazzi può farlo tranquillamente? Forse devono essere sequestrati solo gli esercizi commerciali che non emettono scontrini fiscali, mentre che occupa edifici per milioni di euro di valore immobiliare è come se non facesse nulla di male????

E poi questi anarchici, chi mettono dentro questi edifici?   Ci sono dei bandi, delle delibere, delle graduatorie?  Oppure mettono quelli che vogliono loro?  Che differenza c' è fra un sistema del genere e il dominio della camorra?

D' altra parte nessuna persona onesta, benchè povera e senza casa, accetterebbe di rendersi complice di un furto.  Meglio poveri che ladri. Meglio stare sotto un ponte che in una casa occupata abusivamente.  Anche i barboni che vivono a Milano non rubano, ma dormono sotto i ponti,  per rimanere onesti.

Sono solo i centri "sociali" si permettono di comportarsi in questo modo spregevole.

In allegato una foto dell'edificio espropriato in p.le Stuparich da quelli del "Cantiere"

Più sotto  un'altra foto, che fa vedere il "Ristorante Cantiere"

In evidenza la lavagnetta che pubblicizza in menu di fronte all' entrata del CS Cantiere.  Un vero e proprio ristorante in un edificio occupato abusivamente. E tutto alla luce del sole, davanti alla sede di "Radio 24", senza che la "zanzara"  abbia nulla da ridire....

Emetteranno scontini fiscali?  A nome di quale ditta? (un centro sociale illegale?).  E avranno le norme di sicurezza per far entrare gente esterna?   E le autorizzazioni dell' ASL?  E i controlli del Comune?  E le proteste dei "grillini" contro le "caste"  che rubano commettono abusi? Dove sono?

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

L'accesso a questo sito è possibile anche per gli Aderenti alla Rete Civica di Milano selezionando nel menu a tendina la voce "Aderente della Rete Civica di Milano".

Contenuto della risposta