Rispondi a:

Inviato da avatar Vincenzo Gaglio il 12-12-2013 alle 11:10

Buongiorno,

Mi sento di condividere quanto ottimamente scritto, anche se ritengo che la costruzione della M4 sia un’opera irrinunciabile e di fondamentale importanza. E questo non andrebbe dimenticato.

Ma la necessità di un’opera di questo tipo non giustifica sicuramente il fatto che i cittadini rimangano all'oscuro di quanto sta accadendo! Perchè non si pubblicano le tavole del progetto e i disegni tecnici?

Concordo pienamente anche sul fatto che non ha nessun senso, e non se ne vede nemmeno la necessità, che i grandi platani del viale vengano abbattuti!

Piuttosto ritengo che si debba cogliere l'occasione della costruzione della M4 per riqualificare l'intero sistema Argonne-Plebisciti, ad es.:

1) piantando dei filari di alberi anche sul lato della strada vicino alle costruzioni, in modo da ombreggiare i parcheggi e migliorare la qualità ambientale attenuando l'inquinamento prodotto dalle auto che tutti i giorni invadono il viale.

IMMAGINE ARGONNE PRIMA

VIALE ARGONNE ORA 

IMMAGINE ARGONNE DOPO M4

 

2)  mettendo in sicurezza i pericolosissimi attraversamenti pedonali ;

IMMAGINE ATTRAVESRAMENTO PERICOLOSO PRIMA

IMMAGINE ATTRAVERSAMENTO SICURO DOPO

3)  rifacendo i parcheggi del controviale;

IMMAGINE PAVIMENTAZIONE PARCHEGGI KO

IMMAGINE PAVIMENTAZIONE PARCHEGGI OK

Anzichè tagliare gli alberi quasi secolari credo invece di primaria importanza migliorare la QUALITA' AMBIENTALE complessiva del viale e la sua SICUREZZA.

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

L'accesso a questo sito è possibile anche per gli Aderenti alla Rete Civica di Milano selezionando nel menu a tendina la voce "Aderente della Rete Civica di Milano".

Contenuto della risposta