Rispondi a:

Inviato da avatar Fabrizio Delfini il 09-01-2021 alle 16:52

Buongiorno,
mi sembra necessario fare una specifica su area B, informazioni che si trovano sul sito del Comune di Milano e sul sito areab.atm.it.
Area B è tutta quell’area (che ricalca più o meno le aree urbanizzate/abitate del Comune di Milano) dove vige il divieto di circolazione di mezzi inquinanti nei giorni feriali nella fascia oraria 7:30-19:30.
È uno strumento efficace che punta a migliorare la qualità dell’aria, lavorando su quelle auto che più emettono i gas inquinanti più pericolosi per la salute umana, in particolare il particolato (PM10) e il biossido di azoto (NO2). Non tutte le auto hanno le stesse emissioni: quelle più vecchie e soprattutto quelle alimentate a diesel sono quelle che provocano la maggior quantità di inquinamento prodotto dal traffico veicolare, pur essendo una piccola parte rispetto all’intero parco veicoli circolante.
È uno strumento trasparente, perché già oggi una persona può vedere le limitazioni di area B fino al 2030 e questo è un grande aiuto al cittadino intenzionato a comprare l’auto perché già oggi sa quali auto possono circolare negli anni a venire (nessuna sorpresa una volta comprata l’auto).
Area B è una Low Emission Zone, ovvero un’area dove sono previste limitazioni alla circolazione, calcolate in base alle emissioni inquinanti: non punta quindi come area C a ridurre il traffico attraverso una tariffa (C infatti arriva dal termine Congestion ovvero traffico), ma punta a limitare il più possibile l’uso di veicoli inquinanti all’interno dell’area.

Questo cosa vuol dire? Significa che nei giorni feriali, dalle 7:30 alle 19:30, non possono circolare i mezzi indicati all’INTERNO di tutta l’area; non possono entrare da fuori, come non possono circolare i veicoli dentro l’area. Per essere chiari, una macchina di quelle categorie NON può comunque circolare in tutta l’area B, passaggio sotto una telecamera o non.

Il cordone di telecamere in fase di realizzazione, infatti, non è un varco di ingresso, ma un cordone di controllo automatizzato per garantire un controllo completo di tutte le auto che entrano nell’area.

Riferendomi al caso della rotonda di Palatucci, la posizione è ragionata e corretta perché l’automobilista che arriva da fuori, che magari non conosce lo strumento, deve aver la possibilità di tornare indietro per non passare il cordone delle telecamere, lasciando magari l'auto nel parcheggio di interscambio (per questo le telecamere sono posizionate dopo la rotonda e il parcheggio di Famagosta M2 è fuori da Area B).

Ad un automobilista che arriva da dentro l’area B non importa quindi se deve o non deve passare sotto le telecamere, perché se sta guidando un’auto delle categorie vietate da area B è già in contravvenzione già prima di passare il varco in quanto si sta già muovendo all’interno di area B (salvo ovviamente che non stia utilizzato una delle deroghe/permessi previsti).

Tengo a precisare che questo è uno strumento di contenimento inquinanti molto valido che stanno adottando tantissime città d’Europa, quindi è uno strumento già studiato, sperimentato e funzionante in diverse parti del mondo.

Capisco che ognuno ha le sue abitudini, come andare in un supermercato piuttosto che l’altro, fare una grande spesa settimanale piuttosto che piccole spese distribuite in 2/3 volte alla settimana, ecc. e capisco benissimo che è fastidioso cambiare le proprie abitudini, ma stiamo parlando dei nostri polmoni e della nostra salute: anche se non lo vediamo, emissioni di inquinanti troppo elevate compromettono il nostro sistema immunitario e facilitano malattie, non solo respiratorie, anche gravi.

Ovvio, non si risolve solo con area B, si risolve in tante azioni (es potenziamento del trasporto pubblico, piano elettrico dei mezzi pubblici, facilitazione dei mezzi sostenibili, sostituzione delle caldaie, diffusione del teleriscaldamento, ecc). Ma ogni azione è importante per migliorare la nostra salute e quella di chi verrà dopo di noi.

Mi scuso per la lunghezza della risposta, ma spero di aver chiarito ogni dubbio

Cordiali saluti 

Fabrizio Delfini

Presidente Commissione Urbanistica e Mobilità - Municipio 6

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

L'accesso a questo sito è possibile anche per gli Aderenti alla Rete Civica di Milano selezionando nel menu a tendina la voce "Aderente della Rete Civica di Milano".

Contenuto della risposta