Materiale
Informativo
7 anni fa
Viale Montello, 6-8, 20154 Milano, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

SGOMBERO MONTELLO, CASTELLANO E MAJORINO: “SEGNALE FORTE CONTRO L’ILLEGALITÀ. ACCOLTE FAMIGLIE BISOGNOSE E CON MINORI”
Revocata l’assegnazione di alloggi popolari a membri della famiglia Cosco

Milano, 21 giugno 2012 – Questa mattina si sono svolte le operazioni di sgombero da parte delle Forze dell’Ordine degli alloggi di via Montello. L’intervento è il risultato di un intenso lavoro tra Comune di Milano, Questura, Direzione Antimafia della Procura della Repubblica insieme a Fondazione Ca’ Granda e Aler.

“La città – dichiara l’assessore alla Casa e Demanio Lucia Castellano – lancia un segnale forte contro la criminalità organizzata e l’illegalità. Dopo anni di tolleranza, le istituzioni hanno lavorato insieme intensamente per questo importante risultato. E il Comune di Milano, che ha partecipato ai tavoli e contribuito alla soluzione di questa vicenda, sarà accogliente con i deboli e forte con i forti. Abbiamo infatti già accolto le richieste di tutela sociale da parte di famiglie di eritrei cui è stato assegnato un alloggio. Gli altri nuclei di africani, molti dei quali si sospetta pagassero un affitto ai Cosco, sono stati sistemati in appartamenti Aler e del Policlinico. Per quanto riguarda, invece, la famiglia Cosco, abbiamo fatto partire i decreti di decadenza di assegnazione nei confronti di due persone imparentate con il clan e assegnatarie di alloggi popolari. A breve dovranno lasciare gli appartamenti”.

“Oggi – dichiara l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino – viene sanata una situazione di illegalità inaccettabile, tollerata e fatta degenerare negli anni. Abbiamo seguito i nuclei più fragili, proponendo soluzioni di emergenza per tutte le famiglie bisognose, con particolare attenzione verso quelle con minori”.

avatar Andrea De Gradi 7 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.