Materiale
Informativo
6 anni fa
Bramante Sarpi, 20154 Milano, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Dalla sezione "Eventi" segnalo/riporto:

TAVOLA ROTONDA - Verso un quartiere più bello e vivibile per tutti: risorse e prospettive per l'area Sarpi-Bramante-Canonica


Quando Il 23 Novembre dalle 20:30 alle 23:00
Luogo HOTEL HERMITAGE
Indirizzo Via Messina, 10, 20154 Milano, Italia

VERSO UN QUARTIERE PIU' BELLO E VIVIBILE PER TUTTI: RISORSE E PROSPETTIVE PER L'AREA SARPI-BRAMANTE-CANONICA

Il quartiere

Bramante-Canonica-Sarpi: un quartiere multietnico e multiculturale nel rispetto delle diverse culture che convivono nella zona già dagli anni 20 del Novecento, capace di attirare i giovani, ricco di risorse associative e culturali, di un terzo settore capace di lavorare su questioni di coesione sociale, di scuole primarie dove la società multietnica non è una teoria, ma una pratica quotidiana.

Il commercio all'ingrosso

L'attività invasiva di commercio all'ingrosso e del suo indotto nell'ultimo decennio ha completamente trasformato la struttura socio-economico del quartiere e ha inciso pesantemente sulla vivibilità dello stesso generando conflitti sull'uso del suolo tra i residenti e i commercianti all’ingrosso. Questa situazione scaturisce dalla scarsa attenzione di chi, preposto al governo della città, non si è dotato di uno strumento di programmazione capace di governare le trasformazioni della società e del commercio sia a livello locale, sia nella intera realtà milanese.   

La pedonalizzazione

La pedonalizzazione di Via Paolo Sarpi ha posto le basi per una riqualificazione dell’area, ma ha solo parzialmente affrontato il tema dell'attività all'ingrosso i cui effetti negativi sono stati scaricati su tutte le vie circostanti. Così via Paolo Sarpi è diventata, a livello cittadino e non solo, il simbolo di una difficile convivenza tra diverse culture che ha determinato anche un’attenzione quasi esclusiva sulla sola via Sarpi.

Quale prospettiva?

Occorre allora un ripensamento e una progettualità per la zona nel suo complesso. Il problema è come affrontare oggi la difficile convivenza tra esercizi all’ingrosso e residenza.

Diverse immagini di sviluppo sono emerse negli ultimi anni:

- “Chinatown” con tanto di arco di ingresso, capace di attrarre visitatori e turisti?

- Luogo del “dettaglio di qualità”?

Entrambe queste prospettive sono state proposte da commercianti e operatori di origine italiana come di origine cinese.

Oltre l'isola pedonale

L'isola pedonale può diventare una risorsa, un punto di riferimento, una “centralità”: un'occasione per dare maggiore spazio alla vita del quartiere e a tutte le popolazioni che possono contribuire a questa vitalità.

 Come perseguire questo obiettivo?

La tavola rotonda intende rilanciare il dibattito e la progettualità nel quartiere capitalizzando idee, culture e risorse pubbliche, private e del terzo settore, così come la disponibilità dei residenti tutti a lavorare per un’area più bella e vivibile 

Chi organizza ASSOCIAZIONE VIVISARPI - COORDINAMENTO COMITATI MILANESI
Partecipanti GIAN GIACOMO SCHIAVI Vice Dir. Corriere della Sera, ALDO BONOMI Sociologo Direttore Aaster, PAOLA BRIATA Urbanista Poli -Mi University College London, JIA YAQUIN - Consigliere Ass. Aleni, FABRIZIO PANEBIANCO Rete "Via Padova è meglio di Milano", PF MAJORINO Assessore Politiche Sociali Comune Milano. Coordinano: PF LIONETTO Presidente Vivisarpi, S.CRAPANZANO Presidente CCM
Sito web http://www.vivisarpi.it/wb/

 

Nessuna risposta inviata