Materiale
Informativo
7 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Gentili dott.sse Cantoni e Intra,

vorrei sapere se AMSA ha mai valutato la possibilità di raccogliere i vuoti a rendere (bottiglie di vetro, lattine di alluminio, bottiglie di plastica) come avviene in diversi paesi d'Europa, tramite delle macchine automatiche che riconoscono il tipo di oggetto, lo recuperano (senza distruggerlo!) e rilasciano al cittadino denaro contante o un buono equivalente.

Vedo almeno due grossi vantaggi derivanti da questo processo:

1. il risparmio energetico, una bottiglia di vetro può essere lavata e riutilizzata con un costo (economico ed energetico) minore rispetto ad una sua fusione e solidficazione;

2. la pulizia delle strade, questo tipo di rifiuti diventerebbe una risorsa per i cittadini (soprattutto i meno abbienti), pertanto si assisterebbe ad una sua sparizione graduale dai cestini, dai marciapiedi e dalle strade.

In generale penso che una politica di incentivi dei comportamenti virtuosi, affiancata agli attuali disincentivi (multe), aiuterebbe Milano a raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi sul fronte della riduzione dei rifuiti.

Naturalmente, sarebbe bene che un progetto di questo tipo coinvolgesse anche altri interlocutori, dal Comune alla grande distribuzione.

In attesa di un vostro parere, vi ringrazio e invio un saluto cordiale.

Alberto Leccardi

avatar Silvia Intra 7 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Mario Maggi 7 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Alberto Leccardi 6 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Andrea Arancio 6 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Claudio Ravanello 5 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.