Materiale
Informativo
6 anni fa
Viale Caterina da Forlì, 35, 20146 Milano, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Nell'ottica di una sempre maggior sicurezza viabilistica, come indicato nel Piano Urbano Mobilità Sostenibilie del Comune di Milano e nel documento di priorità del CdZona 7 pubblicato su questo sito il 30 settembre 2013, segnalo, per giusta informazione, questi due importanti interventi previsti in aree a cavallo tra Zona 6 e Zona 7.

Possiamo ritenerci soddisfatti della decisione presa dall’Amministrazione Comunale di partecipare con questo progetto su Caterina da Forlì, alla gara nell’ambito del Progetto Regionale sulla sicurezza stradale.

Finalmente possiamo concretamente rispondere alle numerose sollecitazioni che sulla questione, sia come Zona 7 e Zona 6 (Caterina da Forlì segna il confine tra le due zone) avevamo ricevuto anche nel corso degli anni passati.

Come dimostrato dal documento sull’incidentalità e dalle segnalazioni dei cittadini, la pericolosità del Viale è molto alta, pericolosità dovuta al fatto che, oggi, questi lunghi tratti rettilinei invogliano ad una eccessiva velocità di transito dei veicoli. La situazione è aggravata dal fatto che in prossimità di queste aree insistono strutture (Scuole Materna, Elementare e Media, Don Gnocchi, Istituto Redaelli) frequentate da utenze deboli quali bambini, ragazzi ed anziani. Contiamo che con gli interventi che verranno realizzati la situazione potrà sensibilmente migliorare.

Per il comparto a nord del Viale, che comprende le Vie Desenzano, Marostica, Moncalvo, Val Lavizzana, Anguissola, tutte vie con calibro stradale ridotto, è prevista invece la realizzazione di una zona 30, ovvero le auto dovranno percorrerle ad una velocità max di 30 Km/h, verrà quindi attivato un intervento che ha come finalità la protezione delle utenze vulnerabili. Verranno realizzati attraversamenti pedonali rialzati e verrà apposta adeguata segnaletica orizzontale e verticale.

Tutto questo contiamo renderà il quartiere più sicuro dal punto di vista viabilistico, il tutto nell’ottica di questa amministrazione che ha come priorità una mobilità sempre più ecosostenibile e sicura.

Sempre a cavallo tra Zona 6 e Zona 7 è stato presentato il progetto, realizzato in collaborazione con i cittadini e i genitori degli studenti di quell’area, di Zona 30 Solari-Tortona.

Gli interventi di «moderazione del traffico» riscriveranno il quadrante delimitato dall’asse Valparaiso-Cola di Rienzo, via Tortona, viale Coni Zugna (escluso) e viale Troya (escluso). Nuova segnaletica, carreggiate più strette, sensi unici di marcia contrapposti. Nel tessuto del quartiere sarà inserita «una rete di connessioni ciclabili con piste in contromano protette»: in particolare sulle vie Tortona, Stendhal e sulla «via verde» Valparaiso-Cola di Rienzo-Vespri Siciliani. La filosofia: bisogna proteggere dalle auto l’ingresso e l’uscita dei bambini da asili e scuole. Via Foppette e via Moisè Loria diventeranno strade car free . Via Valparaiso dovrà adeguarsi al senso unico. Più in generale, il traffico privato dovrà rispettare il limite ribassato di velocità a 30 chilometri orari.

Per quel che riguarda Zona 7 l’intervento è limitato al tratto di Via Moisè Loria nel tratto antistante la scuola, con la realizzazione di rallentatori di velocità e del progetto Car Free.

Ivano Grioni

Pres. Comm Mobilità Ambiente CdZona 7

Allegati (1)

News

0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Nessuna risposta inviata