Materiale
Informativo
5 anni fa
Corso di Porta Romana, Milano, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Sabato 12 Aprile si è svolto un corteo del Comitato 194 e di altre associazioni antiabortiste.

Come era facilmente prevedibile, i soliti "noti" hanno provveduto ad imbrattare i muri lungo il percorso con le loro scritte. Soliti metodi intimidatori che ben conosciamo... In particolare ne ha fatto le spese la zona prima di Crocetta.

Guarda caso le scritte, fatte con stencil (vedi la foto 1)  sono del tutto simili alle scritte effettuate dal gruppo di "femministe-autogestite" che nella stessa giornata hanno effettuato  una contro-manifestazione pro-aborto alle colonne di San Lorenzo. Vedere le foto 2 e 3.

Il teatrino volgare e blasfemo effettuato alle colonne di San Lorenzo dalle femmministe (le stesse che vogliono bruciare i CAV con gli obiettori dentro) si può vedere su youtube e si commenta da sè...

Fra le varie assurdità di questo gruppo le solite accuse lanciate ai pro-life,  che sarebbero razzisti, omofobi, "ultracattolici integralisti",  e "non vogliono l'educazione sessuale".  Mentre loro, fautrici della educazione sessuale vogliono "+ sesso, meno precauzioni"!  Belle educazione sessuale!

Il bello è che però parlano di "violenza dulle donne" e hanno fatto il mimo della violenza sessuale e del preservativo bucato.

Le poverette non  si rendono conto che l' unica difesa contro la violenza sulle donne, contro l'aborto e contro ogni genere di abuso è l'etica cristiana e la morale cattolica, che insegna che il sesso non è un gioco; e che il corpo proprio e degli altri va rispettato.

I loro "messaggi" (si fa per dire) sono proprio quelli che creano le condizioni per ogni genere di degrado morale, civile e sociale, e per migliaia di aborti all'anno, nella sola città di Milano.



avatar Andrea Arancio 5 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.