Materiale
Informativo
4 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Ieri ho assistito alla presentazione del Bilancio Partecipativo del Comune di Milano tenuta nel consiglio di zona 2. La mia impressione è che si tratti di una sfacciata operazione di marketing elettorale, volta a gettare fumo negli occhi ai cittadini, inducendoli a credere che saranno loro a decidere come investire del denaro, potendolo però destinare solo a opere di manutenzione che il Comune avrebbe già l'obbligo di svolgere inserendole nel bilancio ordinario. Una truffa morale in cui molti in buona fede investiranno tempo, fornendo un alibi agli arancioni, che chiederanno loro di votare (ad esempio) quali scuole andranno manutenute, quando avrebbero l'obbligo di manutenerle tutte. Il tutto, mettendo sul piatto milioni di euro provenienti da un bilancio non ancora approvato, senza tenere in considerazione le pesanti critiche mosse dalla Corte dei Conti alla gestione Pisapia e senza avere terminato opere previste nel precedente.

avatar Ruggero Erba 4 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.