Materiale
Informativo
4 anni fa
Via Domenichino, 27, 20149 Milano, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 1 persona.

Egregi Signori,

con riferimento alla lettera indirizzata a Isabella Bossi Fedrigotti e pubblicata in data 4 settembre 2015 sul Corriere della Sera relativamente all'incrocio Via Domenichino/Via Ravizza, vivendo in via Domenichino da molti anni, mi trovo assolutamente d'accordo sul fatto che quell'incrocio sia pericoloso.

Tuttavia, il semaforo a volte paventato, riproporrebbe inevitabilmente i gravissimi problemi di traffico che si verificarono nel 2009 in seguito alla modifica della viabilità di via Spagnoletto e Via Pagliano. Allora si mosse tutto il quartiere, inferocito dalla decisione sbagliata che l'assessorato aveva preso e che aveva reso invivibile via Domenichino (e vie limitrofe). Fummo in molti a scrivere all'assessore e a partecipare ai consigli di zona. Io stessa scrissi una lettera all'assessore alla mobilità e trasporti che mi rispose con una promessa, quella di "garantire la scorrevolezza del traffico ed il rispetto delle disposizioni, posta la necessità di tutelare i cittadini dalle criticità della circolazione nella zona" (mail del 10 novembre 2009).

Già allora era emerso il problema di quell'incrocio pericoloso e, se andate a vedere i verbali di quel periodo, vedrete che era stato promesso, da parte del consiglio di zona, di rendere più visibile l'incrocio ridipingendo le strisce a terra, oltre che tramite una segnaletica orizzontale e verticale. Furono proposti anche dei dissuasori del traffico o dei dossi. Nulla è stato fatto da allora. E così, periodicamente, ci sono incidenti, troppo spesso anche mortali. Rinnoviamo l'invito a procedere con una migliore segnalazione dell'incrocio senza dover arrivare al semaforo che provocherebbe un inutile disagio alla circolazione verso Piazzale Brescia, lo Stadio e soprattutto l'Ospedale San Luca.

In attesa di un vostro pronto riscontro, vi invio cordiali saluti.

Fabiola De Marco

Nessuna risposta inviata