2 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Giovanna Passera ad Affari: la nostra candidatura va oltre i partiti

Giovanna Salza, moglie di Corrado Passera, a tutto campo con Affaritaliani.it: "Mai avuto dubbi sulla candidatura. Incoraggio molto Corrado per la passione e il cuore che ci sta mettendo. Una scelta certo non comoda, da luglio sta girando la città quartiere per quartiere. Dalle 8 di mattina alle 9 di sera in giro per Milano, maturando una conoscenza unica"

Di @Andrea_Radic
Mercoledì, 6 gennaio 2016 - 15:35:00



"La politica è una scelta di vita che coinvolge tutta la famiglia, i suoi figli e me come moglie e compagna di vita. I momenti e le sfide sono diversi da Ministro, a banchiere a candidato Sindaco. La nostra è una candidatura indipendente che va avanti da Luglio e si rivolge ad un elettorato liberale, popolare e mi pare che il riscontro quotidiano sul territorio lo dimostri come i sondaggi che vanno dal 12 al 16 per cento. Corrado ha maturato conoscenza della città ma ha una voglia unica di imparare ulteriormente integrandola con un'esperienza professionale molto importante.

Intervistata da Affaritaliani.it al pranzo della Befana per i senzatetto organizzato dai City Angels, Giovanna Salza tra un piatto di risotto e un passaggio in cucina per portare via i piatti, descrive l'esperienza che sta vivendo con la candidatura a Sindaco di Milano del marito Corrado Passera.

Se dietro ogni uomo di successo c'è una donna che lo sostiene, qui abbiamo la conferma con una persona solare, comunicativa e indubbiamente elemento importante del lavoro elettorale.

Per nulla distante nè infastidita dalla situazione usa il plurale "la nostra candidatura" descrivendo le giornate del candidato che durano dal mattino presto a sera inoltrata. Ci crede molto e lo dice senza ritrarsi. anche se chiosa "Il candidato è lui, è lui da intervistare. Quando verrà per la diretta streaming dalla redazione di Affaritaliani.it sarò con lui, ma dietro la telecamera".

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A GIOVANNA SALZA



Completamente diversa dagli attegiamenti di alcune"first lady o first sciure" cui siamo stati abituati, la signora Passera risponde, parla e si rende partecipe dell'avventura politica del marito. La lasciamo che serve il panettone ai clochard e accenna cantando il motivo che il gruppo suona dal palco.

La conclusione è che se dovesse andar bene a Corrado, la rappresentanza istituzionale femminile sarà di livello. Ma la domanda è...basterà ?

Nessuna risposta inviata