Materiale
Informativo
3 anni fa
Via Roberto Sarfatti, 2-4, 20136 Milano, Italia
3 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 1 persona.

Abbiamo ricevuto da una coppia di genitori che vivono a più di 1.000 km dalla nostra città un'accorata richiesta di intervento per sanare una situazione di degrado, assolutamente mescolata a inconfutabili episodi di vandalismo e micro-criminalità. Persone che identificano la nostra città e i suoi atenei come punto di riferimento e che si ritrovano a dover sottostare alla prepotenza impunita di teppistelli che sfregiano sistematicamente il decoro urbano con totale disprezzo per la città che ha accolto i genitori e loro stessi.

Questi genitori, come molti milanesi che denunciano in tutta la città episodi similari, vengono sistematicamente rimpallati tra amministratori locali e forze dell'ordine in uno scambio infinito di responsabilità che porta allo sfinimento ed alla rassegnazione. Ma vi sembra giusto? 

Sindaco, Assessore Granelli, Prefetto e Questore, a chi dobbiamo bussare per primo?

Eccovi il testo, educato e dettagliato oltre che inascoltato (almeno sino ad oggi viste le reiterazioni)

Buonasera,sono il genitore di uno studente della università Bocconi domiciliato in via G. Castelbarco e vi inoltro la presente per richiedere un vostro impegno a sollecitare un maggiore controllo della zona in oggetto. Infatti, sono ormai diversi mesi che via Castelbarco e dintorni è teatro di episodi allarmanti che mettono a serio rischio la vita dei cittadini della zona. Purtroppo la situazione è degenerata da quando la discoteca Limelight è stata presa in gestione da sudamericani. Ormai non passa sera, quando la discoteca è aperta, che folti gruppi di "latinos" si insediano nella zona creando non pochi problemi ai cittadini residenti. E' pericoloso anche transitare nei presso del locale perchè si è oggetto di insulti, aggressioni, borseggi.
Di seguito vi elenco alcuni degli episodi tristemente assurti agli onori della cronaca (La repubblica) e (si presume che saranno altrettanti quelli a noi sconosciuti):

12 ottobre 2015 Maxi rissa davanti al Limelight in cui sono coinvolte 50 persone, la polizia è costretta ad intervenire.

4 novembre 2015 Arrestata una gang di rapinatori che nella zona Bocconi e dintorni si erano resi colpevoli di decine di rapine ai danni di studenti che venivano minacciati con coltelli e cocci di bottiglie e picchiati con calci e pugni.

7 dicembre 2015 Violenta rissa davanti al locale Limelight in cui un sudamericano viene colpito con un collo di bottiglia riportando profondi tagli alla gola.

24 gennaio 2016 i condomini di via Castelbarco 17 (attiguo alla discoteca) si sono ritrovati con i citofoni completamente distrutti da un chiaro atto vandalico operato dai frequentatori del locale.

Dopo quanto esposto sopra, prima che accada qualcosa di più serio e ci scappi il morto, ritengo sia opportuno intervenire e monitorare la zona ed il locale con maggiore frequenza e costanza, considerando anche che una zona come quella in cui ha sede una università conosciuta e frequentata da persone di tutto il mondo, non possa essere così pericolosa ed abbandonata al degrado sociale.
Certi di un vostro sollecito intervento porgo distinti saluti.

avatar Luca Vinti 2 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Fabio Lanzara 2 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.