3 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 1 persona.

Cari candidati, Sala, Balzani, Majorino e Iannetta,

in vista delle primarie di Sabato e Domenica vi invio alcune domande cui sarebbe utile per tutti i cittadini di Milano che fosse data risposta.

Sono questioni di carattere generale che derivano da problemi specifici inerenti un’area di Milano (Via Trivulzio 18 e Via Fornari 15) che sono stati posti all’attenzione del Comune da 131 cittadini tramite una petizione del 4 Giugno 2015, petizione a cui nessuno ha mai risposto.

Sono problemi che si trascinano da oltre 12 anni a causa di una Giunta di destra che li ha causati e di una Giunta di sinistra che non ha fatto nulla per risolverli.

PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI

Come pensate, da Sindaci, di rispondere alle legittime richieste dei cittadini a voi rivolte? Ad oggi la petizione dei cittadini di Via Trivulzio e Via Fornari è ancora inevasa, nonostante siano ormai passati i 45 giorni che sono indicati nel regolamento comunale per dare un riscontro formale ai cittadini.

GARANZIA DI UGUALI DIRITTI AI CITTADINI

Come pensate, da Sindaci, di garantire a tutti i cittadini uguali diritti? Il Comune sta permettendo ad oggi l’accesso a un’area pubblica e a uso pubblico (Via Trivulzio) solo ad alcuni cittadini e non si sta preoccupando invece di dare accesso a quell’area a tutti indistintamente, pur essendoci accessi che potrebbero essere facilmente utilizzati.

SALUTE PUBBLICA

Come pensate, da Sindaci, di risolvere il problema dei siti contaminati di Milano? L’area di Via Trivulzio è inserita tra i siti contaminati della Regione Lombardia ma ancora nessuno ha dato un riscontro su come si potrà risolvere questa situazione curiosa che vede un grattacielo di 18 piani (la Torre Trianto) costruito su un’area ancora considerata contaminata.

GESTIONE DEL TERRITORIO

Come pensate, da Sindaci, di risolvere gli abusi edilizi commessi dai costruttori? In Via Fornari c’è un abuso edilizio accertato dal Tribunale per la cui risoluzione il Comune non è ancora concretamente intervenuto, nonostante siano passati ormai oltre 3 anni dalla fine del contenzioso.

Come pensate, da Sindaci, di gestire in modo corretto le aree dismesse, più di quanto fatto fino ad ora? Come pensate di tenere meglio sotto controllo il rispetto delle convenzioni urbanistiche siglate con i costruttori? Come pensate di controllare meglio i progetti proposti dai costruttori affinchè gli stessi non abbiano un impatto negativo per i cittadini? Il Piano Integrato di Recupero di Via Trivulzio, a cui è seguita una convenzione urbanistica, è ancora incompiuto con 66 posti auto a uso pubblico interrati e 15 posti auto pubblici in superficie inutilizzabili. A fronte di una torre di 18 piani, il progetto prevedeva un’ampia area a verde, area tutt’ora inesistente a causa anche di evidenti errori del Comune in fase di valutazione iniziale del progetto presentato dal costruttore.

GESTIONE DEL PATRIMONIO E DEI SOLDI PUBBLICI

Come pensate, da Sindaci, di gestire i soldi pubblici garantendone gli usi previsti? I soldi che il Comune aveva incassato per la ristrutturazione dei 12 appartamenti comunali in Via Trivulzio non sono stati spesi per la ristrutturazione ma, al contrario, il Comune ha poi deciso di mettere in permuta tali appartamenti (in un indecente stato di degrado) con l’immobile dell’attuale sede del Centro Sociale Leoncavallo. Ma nel frattempo gli 828.151 euro incassati dove sono finiti?

Come pensate, da Sindaci, di tenere sotto controllo il patrimonio immobiliare del Comune e il relativo valore? Sulla valutazione di permuta (vedi sopra) in cui erano inseriti anche gli appartamenti di Via Trivulzio erano stati richiesti chiarimenti puntuali che non sono mai arrivati. Il Comune non si è mai preoccupato di mettere in dubbio una valutazione fatta dall’Agenzia delle Entrate, per altro più volte contestata nei contenuti da numerosi consiglieri comunali nelle commissioni consiliari.

Come pensate, da Sindaci, di quantificare i danni erariali subiti dai cittadini per il mancato utilizzo di aree pubbliche e a uso pubblico? E’ mai stato quantificato il danno erariale subito dai cittadini per 12 anni di inutilizzo delle aree a verde e parcheggio di Via Trivulzio e Via Fornari in una zona dove, tra l’altro, c’è un'enorme esigenza di posti auto e di verde?

MISSION DEL COMUNE: INTERESSI COMUNI O INTERESSI DEI PRIVATI

Il Comune, non rispondendo alla petizione dei cittadini, sta nei fatti avvantaggiando gli interessi di pochi (costruttori in primis) a svantaggio degli interessi della maggior parte dei cittadini. Ad oggi, inoltre, il Comune non ha ritenuto utile utilizzare lo strumento dell’esproprio di una via privata per fare accedere all’area interclusa comunale, quella di Via Trivulzio, tutti i cittadini.

E’ questa la Mission del Comune?

Nei programmi elettorali si vedono spesso citati i temi dei grandi progetti di riqualificazione delle aree urbane (scali ferroviari, area EXPO, aree dismesse, ecc.).

Cari candidati, se lo stile di gestione per questi grandi progetti ricalcherà lo stile di gestione seguito in questi 12 anni per la piccola area di Via Trivulzio e Via Fornari allora credo che tutti i cittadini di Milano avranno di che preoccuparsi.

Fatevi avanti con proposte e risposte concrete e non solo con parole!

avatar Walter Monici 3 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 1 persona.