Materiale
Informativo
3 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Al Circolo PD di Via Mambretti e CDZ8.

Dopo aver letto il volantino ( in allegato ) che è visibile in varie zone del quartiere, l’occasione di scrivere delle considerazioni mi è gradita.

Intanto non condivido il fatto che il circolo PD di vai Mambretti, si faccia portavoce del CDZ8, mi risulta che il CDZ8 è organo governativo di quartiere composto da più realtà politiche.

Non voglio pensare che esso sia il braccio di una organizzazione, se lo è almeno che svolga la propria funzione con equilibrio critico su tutti gli argomenti trattati.

Un breve cenno sui contenuti che possono essere condivisibili a riguardo delle opere infrastrutturali eseguite per EXPO e della loro utilità futura in termini di efficientamento del traffico veicolare urbano nella Nostra zona, “conditio sine equa non” l’impegno del CDZ8 a dare una forte spinta verso la risoluzione dei problemi, primo su tutti Via Stephenson che ormai è al degrado totale sia in termini di smog che di normative stradali, per esempio il lato destro venendo dalla tangenziale ha l’intonaco del muro pericolante ed il marciapiede è praticamente inesistente oltre ad una illuminazione scarsa, per non parlare del sottopasso oramai sempre più utilizzato come discarica .

Una riflessione alle spiegazioni scritte in merito ai centri di accoglienza, peraltro condivisibili negli intenti, il problema non sta nella destinazione d'uso bensì nella gestione di essi e nel controllo delle zone limitrofe in virtù del dergrado in cui riversano e dell'utilizzo che ne fanno gli ospiti dei centri stessi, poco adattati alla civis delle città. 

L’intervento è invece sulle dichiarazioni fatte in relazione al parco in fase di realizzazione sopra la galleria della strada interquartiere ERITREA/EXPO per il quale, scrivete, verranno terminate le attività entro la primavera 2016 ma fatemi scrivere che, nella migliore delle ipotesi, il parco verrà terminato per settembre 2016.

L’idea di dare al CDZ8 il compito di “nominare” il parco non la condivido perché questo parco non è una creazione del CDZ8 e tanto meno del PD di zona, è invece, opera del Comitato di quartiere per l’interramento della strada ERITREA / EXPO con tutto lo spirito civico possibile e con la massima collaborazione raccolta positivamente proprio dall’Assessora Sig. Carmela Rozza che ha certo il merito di avere presentato un bel progetto se realizzato integralmente.

Ben si sa’ quanto sia stato importante il contributo dato dai vari protagonisti e dalle 600 firme di cittadini del quartiere che hanno accettato, sia pure con riserva, certe scelte obbligate, grazie alle spiegazioni date pubblicamente dai membri del comitato che si sono assunti anche la responsabilità sociale di “informare” e non certo grazie al CDZ8 ne' ai tecnici dell’assessorato ( voglio citare solo l’apertura di aerazione di 60 mt attrezzata tecnicamente per abbattere le polveri sottili e l’inquinamento acustico indispensabile per far risparmiare al comune le opere impiantistiche necessarie a rendere "sicura" una galleria interamente chiusa della lunghezza superiore a 500mt che avrebbe dovuto realizzare e che chiedevano i cittadini a gran voce ).

Credo che il nome debba essere espresso dal comitato che attraverso un referendum sul proprio sito facebook attraverso miglia di contatti, ha già espresso preferenze e nomi dai quali risulta il vincente “Parco dei 600”.

Mi pare democratico e socialmente di sinistra, accettare quanto emerge nel pieno rispetto di quella che si chiama "partecipazione popolare" lontana dalla logica politica pare tanto amata da una "certa classe" radicata e soprattutto dal dominus CDZ8.

Per quanto invece scritto rispetto all’ecocrimine (mi riferisco al terreno contaminato nel parco), pur non conoscendo i dettagli in mano alla magistratura, è poco serio declinare il tutto a fattori inquinanti derivanti da regressi depositi attuati negli anni, questo tende a derubricare quanto invece avvenuto recentemente, come qualcosa già visto e fatto e quindi di scarsa rilevanza quasi a sminuire le responsabilità di quanti avrebbero dovuto applicare maggiori controlli o quanto meno chiedere ed ottenere maggiori controlli da parte delle autorità preposte.

La forma del volantino pare propagandistica e tendenzialmente forviante… se questa è una sinistra

avatar Stefano Limido 3 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Angelo d'Auria 3 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Gianluca Gennai 3 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Gianluca Gennai 3 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.