3 anni fa
1 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 1 persona.

Giunta comunale
 
Il Sindaco Sala annuncia i nomi dei nuovi assessori

Milano, 26 giugno 2016 - Il Sindaco Giuseppe Sala ha annunciato oggi i nomi degli assessori che comporranno la nuova Giunta comunale.

A seguire l’elenco e le deleghe.
 
Anna Scavuzzo - Educazione, Istruzione; Vicesindaco
Roberto Tasca - Bilancio, Demanio
Pierfrancesco Maran - Urbanistica, Verde, Agricoltura
Marco Granelli - Mobilità, Ambiente
Roberta Cocco - Trasformazione Digitale, Servizi Civici
Cristina Tajani - Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio, Risorse Umane
Roberta Guaineri - Turismo, Sport, Tempo Libero
Carmela Rozza - Sicurezza
Pierfrancesco Majorino - Politiche sociali, Salute, Diritti
Filippo Del Corno - Cultura
Gabriele Rabaiotti - Lavori pubblici, Casa
Lorenzo Lipparini - Partecipazione, Cittadinanza attiva, Open Data
 
Il Sindaco terrà le deleghe a Partecipate, Promozione internazionale e Periferie. Per quest’ultima, in particolare, avrà il supporto di Mirko Mazzali.
 
Mario Vanni è stato indicato come Capo di Gabinetto del Sindaco. La sua nomina sarà ratificata nel corso della prima seduta di Giunta.

http://www.comune.milano.it/wps/portal/?urile=wcm:path:ist_it_contentlibrary/sa_sitecontent/sfoglia_news/notizie_primo_piano/tutte_notizie/sindaco/sala_annuncia_nuovi_assessori

 

Sala presenta la giunta: le donne sono 5, vicesindaca Scavuzzo, entrano i Radicali

Metà degli assessori provenienti dalla giunta Pisapia e vice sindaco donna: il nuovo sindaco di Milano ha presentato oggi la sua giunta, composta da 12 nomi

di Redazione Milano Online


http://milano.corriere.it/politica/cards/sala-presenta-giunta-donne-sono-5-vicesindaco-anna-scavuzzo-entrano-radicali/giuseppe-sala-sindaco_principale.shtml

 



Milano, Sala presenta la giunta: metà è di Pisapia, per il Comune una manager Microsoft

Il nuovo sindaco fa i nomi della squadra, molte le riconferme. Tra i nuovi assessorati quello alla Trasformazione digitale. E già pensa alla città post Brexit: "Al mondo della finanza piacerà, perché si vive bene"

Metà degli assessori provenienti dalla giunta Pisapia e vice sindaco donna: il nuovo sindaco di Milano Beppe Sala ha presentato oggi la sua giunta, composta da 12 nomi: 7 sono uomini, 5 le donne. Il sindaco terrà per sé le deleghe su Partecipate, Promozione internazionale e Periferie. Il neo sindaco parla con accanto il nuovo capo di gabinetto, Mario Vanni, 33 anni. "Io voglio essere il tredicesimo assessore, voglio lavorare in collaborazione continua con tutta la squadra".

Le riconferme. Tra le certezze della vigilia, la riconferma di Pierfrancesco Majorino, che continuerà a occuparsi di Politiche sociali. L'altra casella che non cambia è quella della Cultura riaffidata a Del Corno. Girandola per  Pierfrancesco Maran che diventa assessore all'Urbanistica e Verde e Marco Granelli nuovo assessore alla Mobilità e Ambiente. "Dal loro lavoro nasceranno le condizioni per costruire la Milano del futuro", dice Sala che affida il delicato compito della Sicurezza a Carmela Rozza. Per Cristina Tajani, a Lavoro a Moda si aggiunge il Commercio.

Le new entry. La dem Anna Scavuzzo entra in giunta dalla porta principale: oltre a diventare assessore all’Educazione (secondo un’ipotesi potrebbe avere anche la responsabilità del Personale) sarà vice sindaco. Una new entry tecnica è quella di Roberto Tasca: si occuperà del Bilancio e probabilmente anche del Demanio. Nasce l'assessorato alla Trasformazione digitale e Servizi civici "per migliorare il dialogo con i cittadini". E' affidato a Roberta Coppo, manager Microsoft. Un nuovo assessorato è anche quello al Turismo, sport e tempo libero affidata a Roberta Guarnieri. Partecipazione e Open Data va a Lorenzo Lipparini. Ai Lavori pubblici e la Casa, Gabriele Rabaiotti, ex presidente di Zona 6, "dovrà gestire anche il rapporto con i Municipi".

I prossimi passi. Si parte subito. Con la prima giunta al Giambellino, come promesso, "l'occasione per dimostrare che ascoltiamo in continuazione la città",
spiega il sindaco. "Tra qualche giorno - aggiunge - convocherò il primo consiglio comunale. Sono d'accordo con Gerardo Colombo per un incontro nei prossimi giorni, così come con Emma Bonino che ho sentito anche oggi. Sono convinto che l'opzione Brexit - ripete il concetto espresso nei giorni scorsi - può essere un'occasione per la città perché Milano ha un vantaggio, che al mondo della finanza piace: si vive bene".

http://milano.repubblica.it/cronaca/2016/06/26/news/milano_sindaco_giunta-142843384/?refresh_ce

avatar Lorenzo Pozzati 3 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Ruggero Erba 3 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Oliverio Gentile 5 mesi fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Oliverio Gentile 5 mesi fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.