3 anni fa
17 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 6 persone.

Vorrei segnalare Gian Luca Margheriti, Milanese di nascita, classe 1976.
Ad ottobre uscirà il suo quinto libro dedicato alla città di Milano: “La Milano dei miracoli”.
In ordine di pubblicazione ha firmato, con la collega giornalista Francesca Belotti, “Milano Segreta”, “101 storie su Milano che non ti hanno mai raccontato” e come unico autore “101 tesori nascosti di Milano” e 1001 cose da vedere a Milano almeno una volta nella vita”, tutti editi da Newton Compton Editore.

La passione di Gian Luca per Milano va ben oltre la professione (infatti nella vita e fotografo e regista) e negli anni è diventata sempre più una missione volta a far scoprire, o riscoprire, lo splendore di una città troppo spesso sottovalutata soprattutto dagli stessi milanesi.

Inizia scrivendo la rubrica “Milano segreta” sul Corriere della Sera on line per quasi 10 anni, fino a trasformarla nel primo libro, da qui oltre a continuare a scrivere, capisce che è necessario esplorare altri media per raggiungere ancora più persone, e per questo per 2 anni è ospite fisso a Telelombardia e Milanow a raccontare i segreti e le bellezze di Milano.

Si avvicina anche al teatro con l’ideazione di “conferenze teatralizzate” che miscelano ai suoi racconti, letture fatte da attori professionisti e musica dal vivo.

Il suo lavoro invece lo ha portato alla realizzazione di diversi video con protagonista la città di Milano: il videoclip dell’ultimo singolo di Paolo Jannacci “Allegra”, e diversi video per MiCo - Fieramilano Congressi.
È l’autore del video realizzato per MiCo nel 2015 “Milan, Expect di Unexpected” che recentemente è stato utilizzato dal sindaco Sala per presentare la città nell’incontro che ha avuto a Tokyo.
Il video, realizzato per la candidatura di MiCo ad ospitare un grosso convegno medico, nello spirito che contraddistingue la ricerca di Gian Luca verso l’insolito e il nuovo, vuole proprio concentrarsi su gli stereotipi tipici dei Milanesi che tendono mortificare le loro bellezze in favore di altre grandi città europee.

Sostengo questa candidatura perché amando Milano mi accorgo di come spesso sia sottovalutata e poco conosciuta dalla gente che la vive, e ritengo doveroso far conoscere a più persone possibile il lavoro (per la maggior parte assolutamente non retribuito) di Gian Luca Margheriti per cercare di cambiare questa condizione.

Mi piacerebbe molto che anche la pubblica amministrazione potesse concedergli un riconoscimento.

Nessuna risposta inviata