Materiale
Informativo
2 anni fa
Viale Gorizia, 2, 20144 Milano, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Buongiorno,

Vorrei segnalare lo stato increscioso nel quale si trovano Via Gorizia e Viale Coni Zugna  (che da Piazza XXIV Maggio arrivano fino al Parco Solari, costeggiando per un tratto la Darsena)  PURTROPPO  diventate arterie importanti del traffico  non solo locale ma  anche cittadino. E' una strada stretta che presenta due sensi di marcia, è molto trafficata, vi passano varie linee di tram, ci sono  parcheggi a "raso" sui due lati della carreggiata. La  percorro ogni giorno in bicicletta (il  mio  principale mezzo di trasporto)  per recarmi e tornare al lavoro. La velocità della bicicletta mi permette di notare ogni giorno  il formarsi e  l'allargarsi  a dismisura delle buche della strada,  soprattutto ai margini delle rotaie dei tram.... Ammetto di provare terrore nel vedere le voragini che si aprono nell'asfalto e tra vecchia pavimentazione in porfido, che si alza creando vere e proprie rampe di lancio per automobili e ciclisti, per non parlare dei pedoni costretti a trovare percorsi sicuri per "guadare" il torrente in piena... Binari del tram attivi e abbandonati aggrovigliati in una selva di  ferro che quando piove diventa una trappola mortale.

Le banchine ed i parcheggi sono a pochi centimetri dalle rotaie dei tram,  il che trasforma i percorsi in ardimentose prove di coraggio. Io amo l'ambiente e la mia città infatti uso la bici, ma ad un prezzo ed un rischio davvero preoccupante !!!

Eppure basterebbe davvero poco... lo spazio è insufficente per tutto questo affollamento .... la scelta è facile ... eliminiamo qualcosa: parcheggi, traffico dei veicoli, traffico dei tram troppo pesanti per strade e ponti   antichi, non dimensionati allo scopo di reggere il loro enorme peso e  che al loro passaggio li fanno collassare ...

Segnalo anche  le enormi  voragini che quando piove si riempiono di acqua e diventano trappole mortali per pedoni e ciclisti...

Vorrei anche segnalare che la chiusura del ponte degli artisti costringe numerosi pedoni a fare un lungo giro per "scavalcare " la ferrovia di Porta Genova, per arrivare in via Tortona ed in via Savona, eppure di fianco alla casa Cantoniera di via Savona (Casello Giallo) c'è la possibilità di aprire un varco pedonale e ciclabile che accede alla via Ventimiglia, la quale con pochi passi darebbe accesso alla Stazione di Porta Genova.... (fateci caso il passaggio forse in passato c'era ... è stato murato...).

Questa zona è molto delicata, a mio parere, e attira molte persone: pendolari,  cittadini e turisti del giorno e della notte, meriterebbe più attenzione e cura...

La piazza di Porta Genova è un " Babelico" coacervo  non regolamentato di ogni tipo di passaggio, attirato dalle molteplici attività e funzioni che vi si affollano: il metrò, le fermate e capolinea dei tram e delle linee di autobus, il parcheggio a pagamento, la stazione dei Taxi,  la Stazione Genova, la zona Navigli, la Via Tortona (Moda e salone del Mobile) al di là della Stazione ... meriterebbe davvero più cura ed attenzione......

scusate lo sfogo

grazie infinite

Nessuna risposta inviata