2 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

La definizione di questo famoso detto è: quando il gruppo è compatto si ottengono grandi risultati.

Senza riempirsi di paroloni e proclami questo primo risultato scaturito dal nostro progetto Confederativo ci indica, con molta umiltà ma con altrettanta convinzione, che questa è la strada giusta.

Speriamo di poterci confrontare e coinvolgere un sempre maggior numero di cittadinanza milanese attiva che sia singola o già organizzata in gruppi per una sempre più efficace informazione reciproca, condivisione e stimolo progettuale per quanto la nostra città necessita dal mondo del volontariato civico.

 

Il 5 maggio 2017 sarà una data che CCC ricorderà sempre con grande gioia: 
2 Associazioni che si sono conosciute all'interno del nostro progetto confederativo hanno riunito le loro singole attività in un progetto comune, dando così piena testimonianza di quanto sia efficace e degno di proselitismo il nostro primario obiettivo statutario," FARE RETE" tra la cittadinanza attiva.
Quale Presidente CCC (nonchè fautore del "colpo di fulmine") sono stato invitato alla presentazione dell'iniziativa comune, ospitata all'interno della manifestazione Milano Food Week.
Per l'Associazione PRO-TETTO Gabriella Baio ha presentato con dovizia di particolari il progetto generale di Pro-Tetto, purtroppo ancora insabbiato nella burocrazia istituzionale che, in ogni caso, non ferma la preziosa attività quotidiana, svolta dai volontari dell'associazione, concentrata sulla distribuzione di generi alimentari, vestiario ed altri ausili atti a rendere meno drammatica la momentanea (si spera) situazione di indigenza di chi si trova, per svariati motivi, a volte non del tutto conosciuti rispetti ai più noti e citati dai media, a viverla quotidianamente . 
Successivamente ha preso la parola Virginia Cravero, vice-Presidente RECUP che, a sua volta, ha descritto l'anima del progetto: operare nei mercati rionali a fine giornata, coinvolgere i commercianti nel cedere gratuitamente l'invenduto, altrimenti destinato a diventare rifiuto organico, raccoglierlo e suddividerlo tra le persone che, non avendo potere d'acquisto, attingono a questo "scarto", non più con vergogna e anonimato ma con sorriso e coscienza di essere protagonisti di una filiera virtuosa.
 
Filmati, racconti live di "momentaneamente sfortunati" (perdonate l'inusuale terminologia che è un augurio) che con dignità e massima educazione hanno portato toccanti testimonianze, culminati con dei brani di un "artista di strada", Renato Mastroianni che nei suoi testi autobiografici e con la sua tastiera racconta la propria storia, ora disponibile in un CD prodotto grazie a Pro-Tetto che si può acquistare con un offerta minima di 5 €.
 
Volontari delle 2 associazioni hanno successivamente confermato, se ce ne fosse bisogno, del loro arricchimento morale ottenuto in misura di gran lunga superiore rispetto al tempo libero donato alla nobile causa solidale. 
Il Presidente di PRO-TETTO, Fernando Barone ha chiuso gli interventi prima di invitare i presenti ad un graditissimo aperitivo prodotto con le verdure RECUP declinate in sfiziose bruschette.
 
Oggi RECUP, a fine giornata, dona a PRO-TETTO la parte di raccolta di frutta e ortaggi non distribuita che, poche ore dopo, è a sua volta consegnata ai senza tetto che vivono senza fissa dimora negli angoli della nostra metropoli.
Grande stima e un immenso GRAZIE a questi cittadini attivi che ci insegnano con i loro gesti quotidiani quanto il loro impegno sociale sia la miglior medicina al degrado civico per alleviare situazioni di assoluta necessità.
 
PRO-TETTO e RECUP............e vissero felici e contenti (insieme per gli altri .....che lo sono meno)
 

 

Nessuna risposta inviata