1 settimana fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Buonasera a Tutti.

In occasione del 4 Ottobre Festa della Polizia Locale, ho letto sui giornali che in un anno gli incidenti stradali a Milano sono stati 12600, per una media di 34 al giorno, con un aumento del 6%, rispetto all'anno precedente (2016/2017). Sono aumentati anche i feriti +1,7%, mentre almeno i morti sono diminuiti 45, contro i 47 dell'anno precedente.

Sarebbe interessante capire quali iniziative il Comune di Milano, mette in campo per l'Educazione Stradale, visto che ho notato un forte peggioramento nella guida degli automobilisti (il sottoscritto guida senza incidenti dal lontano 1985). In particolare sta diventando un terno al lotto l'attraversamento delle rotonde (anche non semaforizzate), capita spessissimo che nonostante la segnaletica, veicoli di vario genere arrivino a tutta forza senza minimamente rallentare, o fermarsi! Non parliamo poi dei semafori dove conviene guardare dappertutto con il verde prima che l'imbecille di turno passato con il rosso, ti porti via... sulle strisce pedonali anche con i limiti a 30 Km all'ora (folkloristici?), il povero pedone se non è più che sveglio, e agile rischia la pelle in continuazione, visto che troppo pochi automobilisti (nonchè ciclisti, e motociclisti), si fermano come da Codice della Strada.

In Sostanza visto che tra qualche settimana partirà Area "B", con ampia campagna informativa e pubblicitaria, perchè non aggiungere un ripasso alle principali norme del Codice della Strada:

A) Semafori: mai passare con il rosso, e rispettare le frecce (se presenti).

B) Rotonde: rallentare e fermarsi se necessario (non fate i fenomeni, anzi "I P...A", passando a cannone).

C) Strisce Pedonali: fermarsi e far passare gli indifesi pedoni.

D) Limiti di Velocità: non sono indicazioni "Folkloristiche", ma vanno rispettati.

E) Usare sempre le frecce quando si svolta, o si cambia direzione, ecc..

G) Veicolo in ordine: gomme gonfie; battistrada OK; freni efficenti; luci, stop e frecce funzionanti; revisione e assicurazione a posto.

H) Conducente: patente valida; vista a posto; udito OK.

Milano è la capitale anche della pubblicità, quindi non vedo particolari problemi a mettere in piedi una simile iniziativa, con spot sulle Tv locali; cartelloni pubblicitari; locandine sui mezzi ATM (Metropolitane incluse); Sito Internet del Comune di Milano; ecc. Certo servono fondi adeguati (ad esempio utilizzando una parte degli incassi delle multe), e la sensibilità politica. In ogn caso spero che l'anno prossimo si registri un forte miglioramento di questi dati, con meno incidenti; meno feriti e molti meno decessi!

P.S: Naturalmente anche i "Ghisa", devono tornare sulle strade in maniera massiccia, per sanzionare ed anche educare i troppo indisciplinati automobilisti.

 

Milano 6 Ottobre 2018

                                                                                                     Cordiali Saluti

                                                                                                    "Stefano Vigo"

Nessuna risposta inviata