2 mesi fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

La scorsa domenica sono andato a mangiare in questa località a San Giuliano.

Un bel posto che sembra aperta campagna anche se è poco fuori dalle aree urbanizzate.

Ci sono attività che sembrano interessanti e ho anche trovato volantini per una riunione per la salvaguardia del parco sud Milano (e altri parchi della cintura) inerenti il PGT.

Quindi prima voglio fare un plauso a questa bella realtà.

Poi però mi dispiace di dover rilevare anche delle ombre.

Forse mi sbaglio, nel qual caso chiedo perdono, ma sono molto sensibile ai temi dell'inquinamento e della salute specie in un posto tanto bello.

Sulla strada per arrivarci c'è un capanno, probabilmente un ex fienile, di cui ho recuperato una foto da maps.

Nella foto sembrano esserci materiali edili (tra cui lastre ondulate un po' sospette) e dietro al capanno è ben visibile una copertura fatta con le stesse (sarà amianto? Chi lo sà?).

Mi sono preoccupato perché quel giorno in cui sono andato il materiale era stato spostato o utilizzato, ma per terra restavano parecchi residui schiacciati e frantumati.

Come dalla seconda foto.

Come siamo messi col piano per azzerare l'amianto?

So che per il 2030 vogliono far sparire le centrali a gasolio dalla città, ma credo che sarebbe più urgente bonificare tutti (e dico tutti) i luoghi in cui l'amianto è ancora presente.

Così se vedo coperture sbriciolate come quelle in figura so che non devo preoccuparmi.

Nessuna risposta inviata