1 settimana fa
1 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Scrivo un post forse troppo politico, ma oggi mentre mi recavo a giocare a calcio come sempre la domenica mattina in viale Molise, all'incrocio con viale Corsica, ho visto gli effetti di un incidente che ha rovinato molto la fermata della 73 appena rifatta e poi uno di quei piccoli semafori che aiutano chi si ferma vicino all'incrocio divelto.

Ho pensato che il Comune va incontro ogni giorno a parecchi episodi come questi, che poi deve attivarsi per riparare, e non sempre ha possibilità di avere un guadagno, anzi, quasi mai.

Quindi deve finanziarsi con le tasse e le imposte comunali.

Milano però è una grande città e potrebbe pensare anche di affiancare un finanziamento con moneta parallela locale.

Perché?

Perché oggi a livello nazionale non si fa e una moneta locale può offrire molti vantaggi se ben gestita.

In primo luogo aumenta il giro d'affari locale. Una moneta spendibile per pagare le imposte comunali è ovviamente spendibile all'interno dei confini cittadini e inoltre rappresenta una risorsa che in caso di bisogno può essere generata "dal nulla" per eseguire lavori altrimenti rimandati.

Anche in previsione di eventi come le olimpiadi sarebbe un ottimo metodo di finanziamento.

Nessuna risposta inviata