3 settimane fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Al Governatore di Regione Lombardia: Dott. Attilio Fontana.

All’Assessore alla Sanità: Dott. Giulio Gallera.

Al sindaco di Milano. Dott. Giuseppe Sala.

A seguito delle tante voci sul DPCM riguardo l’insegnamento a distanza, auspico una maggiore riflessione sull’argomento della didattica in presenza che sarebbe applicato a partire dalle classi 1° Media in giù.

L’orientamento del Governo, sembra accolga un autorevole studio pubblicato su "Nature"  in cui si legge che i bambini fino a 12 anni, non sarebbero da considerarsi dei veicoli di contagio ne' facilmente contagiabili sia in modalità sintomatica che asintomatica. Dunque lo studio atuorizza la didattica in presenza per le scuole elementari e per gli studenti di 1° media.

Senza entrare nel merito della divulgazione di una teoria (perché di questo si tratta), il quale prende in considerazione una statistica mondiale, ma senza scendere nelle singole realtà e con una metodologia piuttosto superficiale, con discutibili statistiche riferibili a tempo di campionamento davvero risibile (qualche mese). Mi pare si debba essere maggiormente cautelativi, evitando un possibile ripensamento a seguito di un probabile aumento dei contagi nelle scuole primarie e prime medie di Milano.

Tale studio, sembra vada incontro a una valutazione di tipo diverso, senza voler polemizzare, molto vicina alla questione economica pubblica che sarebbe minata da un’accessibilità ai fondi governativi da parte delle tante aziende che dovrebbero accedere a fondi straordinari, per coprire economicamente l’accesso alle varie forme di tutela, a favore dei tanti genitori che, avendo figli in età sotto ai 12 anni, sarebbero autorizzati a chiedere metodi di lavoro alternativi o ad assentarsi ristorati sul piano salariale.

Appare invece necessaria una maggiore cautela sull’argomento, a favore della sanità pubblica che certo non deve essere minata da questioni economiche ne' ideologiche, tanto meno politiche. Auspico maggiore coraggio nell’assunzione delle responsabilità a livello regionale, anche andando oltre le disposizioni minime governative, prima che sia troppo tardi.

Distinti Saluti.

Gianluca Gennai

 

Nessuna risposta inviata