Materiale
Informativo
4 mesi fa
2 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

E' un argomento OT?

No, non lo è, perché è una piaga che riguarda anche chi vive a Milano e sotto il profilo della comunicazione, indispensabile per la prevenzione delle truffe, anche il Comune ha le sue responsabilità.

Quante campagne pubblicitarie abbiamo visto col patrocinio del Comune di Milano o su spazi pubblici per i più diversi motivi?

Contro la violenza, contro l'inquinamento, a favore di questo o quell'ente benefico.

Mi viene da pensare a tutti i cartelloni oggi inutilizzati in metropolitana e che potrebbero essere sfruttati per fare informazione di salvaguardia sulle truffe più diffuse o per spiegare procedure, ricordare scadenze...

Ovunque ti giri c'è un cartello che ti ricorda di indossare la mascherina, ma nessuno che ti informa sulle truffe.

Ci sono poi strumenti specifici che mancano a livello nazionale ma potrebbero essere messi a disposizione dal comune.

Uno sportello truffe, ad esempio, in cui i milanesi truffati possono rivolgersi per avere informazioni su come organizzare e far partire una class action.

Il fatto che il Comune sia un ente locale non dovrebbe escludere affatto la tutela dei cittadini anche su problemi nazionali, specialmente lì dove lo stato è colpevole di gravi mancanze.

Scritto questo riporto la mia esperienza diretta su questo tipo di truffe, perché il miglior modo di contrastarle è diffondere le informazioni, dando modo ad altri di non cascarci.

E se anche non è un tema locale le potenziali vittime possono essere Milanesi e se anche gli utenti di partecipaMi.it sono pratici di WEB e delle relative trappole magari possono meglio aiutare conoscenti che potrebbero essere vittima di queste truffe internazionali a cui raramente si riesce a porre rimedio.

Tutto comincia da un'inezia: un battito d'ali di farfalla che porterà a una vera e propria tempesta.
Basta manifestare un minimo di interesse al Trading Online.
Sfiorare col mouse una pubblicità, o visitare uno dei numerosi siti che trattano l'argomento.
Che siano siti seri ed autorevoli di economia o vere e proprie trappole per sprovveduti non cambia: ormai con i cookie i nostri dati sono merce scambiata in internet per schedarci e quindi, come detto, basta sfiorare il filo giusto e da qualche parte suona un campanellino.
1) La telefonata:
Chi non ha mai ricevuto la telefonata di un esperto di trading che vuole spiegarti come diventare ricco in poco tempo alzi la mano.
Tutti con il loro strano accento estero, cortesi... ma li conoscete bene anche voi... sapete quanto siano bravi ad affabulare la gente.
Il primo contatto è stato una donna senza un cognome o una azienda... solo un nome e una voce sicura.
Dopo aver verificato l'interesse del malcapitato a proseguire, con una scusa passa la pratica a un esperto in grado di far fare anche al più imbranato i passi necessari a far partire la truffa.
L'operatrice lavora per pochi spicci in un call center e ha solo il compito di adescare le persone da truffare e indirizzarle verso personale più tecnico.
Nel mio caso si l'operatore si è presentato come Antonio Bellavita, e con non poca difficoltà è riuscito a farmi aprire una piattaforma online dove depositare una somma iniziale di 200€.
2) La piattaforma:
E' il primo passo della truffa.
Antonio Bellavita ti contatta per telefono e ti infita a inviare i tuoi documenti e la scansione della carta da cui farai i versamenti.
E' ovvio che chi accetta e li invia è già caduto mani e piedi nella truffa, perché dimostra fiducia incondizionata.
A fronte di questo invio non vengono per altro forniti documenti, ricevute o contratti da firmare.
Tutta l'ufficilalità della cosa è legata alla piattaforma di trading online, che ha una sede legale e tutta la documentazione in regola, ma badate bene che è solo uno strumento che offre un servizio, e se esistono una manciata di piattaforme autorizzate e sotto controllo della CONSOB che è l'ente di controllo e verifica, esistono decine di piattaforme che operano su internet dall'estero regolarmente ma senza alcun controllo/garanzia delle autorità italiane.
A me è toccata eplanetrade.com, una piattaforma minimale su cui si possono depositare soldi per operare sui vari mercati, sui bitcoin, ecc.
La particolarità di questa piattaforma è quella di non essere legata a un conto corrente.
Puoi ricaricare da qualunque carta sfruttando sevizi come ipay e introrix.
Il primo pagamento te lo fanno fare dalla tua carta: dopo aver creato un account a tuo nome ti fanno versare 200€, il minimo con cui iniziare ad operare.
Ora la piattaforma è operativa, il signor Antonio Bellavita ha terminato il suo compito e vieni messo in contatto con il broker, la persona che ti guiderà negli investimenti.
3) Il Brocker:
Il Broker è un intermediatio che gestisce la tua piattaforma.
Chi si affaccia sul mercato del trading online è essenzialmente uno sprovveduto.
E' come se qualcuno che non ha mai usato una pinza si mettesse da un giorno all'altro a fare l'idraulico, guidato al telefono da un sedicente esperto.
Quelli più onesti ti "suggeriscono" le operazioni da fare e poi devi farle tu.
Se vanno bene sono bravi loro, se vanno male è colpa tua che non hai agito nel modo giusto.
Questo accade in quei casi in cui l'intermediario guadagna sulle commissioni per ogni transazione che fai.
Non importa se guadagni o perdi, ogni operazione è un guadagno per la piattaforma di trading e per lui.
Nel mio caso però era una vera e propria truffa, quindi il broker, un certo Cristian Pellegrini ( cristian.pellegrin@eplanetrade.com , una mail falsa creata dal computer dell'utente stesso con mail.mxlogin.com) si è fatto dare la password dell'account della piattaforma eplanetrade.com e non contento di questo mi ha fatto anche installare il programma AnyDesk per poter operare direttamente dal mio PC.
E' ovvio che nessuna persona con competenze informatiche lascerebbe operare un estraneo sul proprio PC.
Tanto meno gli consegnerebbe l'account della piattaforma di investimento.
Ma c'è gente che non sa molto di informatica e computer, che vede come una manna dal cielo trovare qualcuno che faccia al posto suo tutte le complicate operazioni necessarie per investire.
4) L'investimento.
Non so se questo Cristian Pellegrini sia stato bravo, fortunato, o abbia utilizzato qualche trucchetto ma in pochi giorni trsforma 200€ in un migliaio.
Telefona tutti i giorni per sottolineare quanto sia facile guadagnare seguendo i suoi consigli.
Ora l'investitore truffato pende dalle sue labbra.
Lo considera un genio degli investimenti, e quando si sente prospettare un grande guadagno grazie a una operazione "sicura" si lascia convincere a investire altri soldi.
La richiesta nel mio caso sono stati 1000€, con la promessa che in pochi giorni avrei potuto ritirarli sul mio conto, continuando ad investire usando il solo guadagno dell'operazione.
A ben guardare un esperto avrebbe subito capito che un bonifico verso una banca lituana è ben diverso da una ricarica tramite una carta di credito direttamente sul sito della piattaforma.
I dati per il bonifico sono questi:
Riepilogo operazione
Beneficiario
Gowel Sro
IBAN
LT133350090100023316
BIC EPUALT22XXX
Banca
EPAYBLOCK UAB
Che non sono in alcun modo legati alla piattaforma di investimento.
Però quando il bonifico arriva sul loro conto, i truffatori ricaricano subito i 1000€ sulla piattaforma a cui hanno pieno accesso, dando l'impressione che ci sia un passaggio diretto.
In pochi giorni i guadagni aumentano fino a quasi 20.000€
5) Withdraw:
A quel punto arriva la telefonata di un raggiante Pellegrini, che sottolinea come la fiducia sia stata ben riposta e operando da remoto attiva l'operazione per ritirare la parte dei soldi che avevo investito per riaverli sul mio conto.
In realtà la piattaforma è già legata al loro conto e non al mio, e nonostante la complicata procedura per inserire tutti i dati dalla mia banca loro hanno, in pochi secondi, già ritirato i 2000€ sul loro conto usando un altro terminale.
Nella piattaforma quindi risultano ritirati, ma essendo un bonifico internazionale, mi dicono che bisogna attendere 5 giorni per l'accredito sul mio conto.
La fiducia è al massimo, e quando ricevo una telefonata imprevista qualche giorno dopo non realizzo come la truffa si stia chiudendo davanti ai miei occhi.
Cristian Pellegrini è molto preoccupato: c'è un accertamento finanziario in corso sul bonifico, da parte dell'agenzia delle entrate, e per permettere di effettuare tutti i controlli va ritirata dalla piattaforma l'intera cifra in modo da averla sul conto corrente.
Con una certa urgenza si procede allora a ritirare anche i restanti 17.000€.
Ovviamente finiscono sempre sul loro conto e non sul mio.
Da questo momento i miei soldi sono spariti.
Non ci sono più nel mio account della piattaforma e non arriveranno mai sul mio conto.
6) Il ricatto:
I truffatori sanno di avere tra le mani una gallina dalle uova d'oro e non contenti provano anche a spennarla.
Arriva una telefonata in cui una voce molto ovattata ma con l'immancabile accento straniero si qualifica come operatore dell'agenzia delle entrate: tutti i soldi sono stati congelati e per sbloccarli serve pagare una tassa sui guadagni all'estero (l'IVAFE).
Poco dopo arriva la telefonata di Cristian Pellegrini che conferma che vanno pagati 1950,00 € ovvero il 10% della cifra trasferita altrimenti partiranno dei controlli fiscali sul conto da parte dell'agenzia delle entrate.
Se si paga il trasferimento verrà sbloccato.
Dal numero + 44 7879571529 arriva un Watsapp con le coordinate di un conto estero, sempre lo stesso, della lituania, dove versare i soldi.

avatar Roberto Re 4 mesi fa
1 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Assolutamente d'accordo sull'importanza della sensibilizzazione alla problematica, sull'argomento mi permetto...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Un aggiornamento: da quando ho pubblicato il post sono già due le persone che mi hanno contattato cadute nella...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Buongiorno Bruno, io sono un'altra vittima di etradeplanet, sabato 17 vado a Mestre a fare la denuncia contro...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Buongiorno, La stessa situazione la sto vivendo io ora in questo momento. Sarebbe possibile sentirci per...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Buongiorno, giusto ieri sono andato a formalizzare una denuncia dai carabinieri (in via Noto) dopo aver...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Buongiorno Giuseppe, io sabato 17/04/2021 andrò a formalizzare la denuncia alla polizia di Mestre se vuoi che...
avatar Rosa Borgia 3 settimane fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Buonasera, io mi sono imbattuta in questa pagina cercando informazioni sulla banca lituana e leggendo le...
avatar Bruno Alessandro Bertini 2 settimane fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
E' imprescindibile che devono esserci delle tutele da parte dello Stato e delle compagnie telefoniche per...
avatar Rosa Borgia 2 settimane fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Tu pensa che, mail di stamattina, il mio consulente mi ha dato della visionaria dicendo che tutto è frutto...
avatar Rosa Borgia 3 settimane fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Se può interessarvi oggi la Consob ha chiuso altri 6 siti per abusivismo finanziario. COMUNICATO STAMPA...
avatar Bruno Alessandro Bertini 2 settimane fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Ottimo, ma servono provvedimenti per prevenire questo fenomeno criminale. Se a livello nazionale la Consob...
avatar Rosa Borgia 2 settimane fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Sono d'accordo con te, ma quindi cosa suggerisci? Perché comprare degli spazi pubblicitari costa un botto....