Materiale
Informativo
2 mesi fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 1 persona.

Sono 20 anni che da cittadino, ma non solo, sto seguendo l'informatizzazione di quello che una volta chiamavano il SISS (SIstema Informativo Socio Sanitario) lombardo.

Avevo 20 anni di meno e mi entusiasmava l'idea che un domani la mia cartella clinica potesse essere disponibile a medici di base, specialisti e medici di PS, ovviamente con permessi appropriati.

In questi mesi di emergenza sanitaria, esperienze con la sanità vissute in prima persona, mi hanno portato a riflettere ed a ripercorrere alcune tappe a ritroso, ho recuperato documentazione da vecchi storage, documentazione un tempo sicuramente disponibile in rete.

Nel 2002 le telematiche trasmesse dagli studi di alcuni medici di base all'avanguardia venivano trasmesse sul canale D ISDN su rete dedicata, sicurametne a meno di 16kbps (sto andando a memoria).

Non è solo una questione di tecnologia, è anche una questione organizzativa, normativa e di processo ... recentemete il fallimento dell'utilizzo dell'app Immuni nel tracciamento l'ha dimostrato anche se il problema non era nell'app Immuni, ultima foglia di processo .

Ma andiamo con ordine, in questi lustri ho raccolto un po' di documentazione che andrò a condividere qui in più puntate per argomentare questa discussione informata su un argomento che da sempre mi sta molto a cuore. (*)

Nel Giugno 2003 ho avuto occasione di partecipare ad alcuni incontri riferiti ai Servizi che sarebbero stati offerti dal Sistema Informativo Socio Sanitario, partito in fase sperimentale per la provincia di Lecco nel 2001.
Tre erano i contesti operativi in cui il SISS stava andando progressivamente ad integrarsi
1) MMG/ PLS (Medici Medicina Generale/ Pediatri Libera Scelta):
operanti sul territorio lombardo in varie realtà, che spaziavano dagli ambulatori delle valli nelle province montane, a forme di medicina associativa che iniziavano a comparire in alcune città lombarde. Molto complesso il processo di integrazione;
2) FARMACIE:
in questo contesto l’integrazione appariva più facile, data l’esistenza di un preesistente sistema informativo;
3) STRUTTURE (USL e Aziende Ospedaliere):
anche qui l’integrazione sembrava piu’ semplice, considerata la presenza di personale specializzato dei Sistemi Informativi.
Era evidente che il processo di integrazione sarebbe stato lungo e complesso prima che il SISS andasse a regime.
 
Già 4 anni dopo, il 20 settembre 2007, il dipartimento di Bioingegneria del politecnico di Milano organizzò un convegno di una settimana sulle Barriere all'entrata al SISS .%
 
 

 (*) da grande volevo fare il bioingegnere, nel 1984 ho sostenuto l'esame di sistemi biologici neurosensoriali con professor Biondi, poi quando mi dissero che sarei dovuto entrare in una sala operatoria, conoscendomi, ho cambiato specializzazione.

Allegati (1)

I1_Pinciroli

0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Roberto Re 1 mese fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Roberto Re 1 mese fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Roberto Re 1 mese fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Roberto Re 1 settimana fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.