1 mese fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

“Care amiche, cari amici,
dal 2014, partecipaMi, la Rete Civica di Milano, continua a esistere grazie ai cittadini che si auto-tassano per la sua sostenibilità economica.
Dall'inizio del 2022 a alla fine della Raccolta Fondi 2023 dell'11 aprile scorso, i cittadini suddetti, ai quali rinnovo il mio ringraziamento, hanno erogato una media di 1.833,3 periodico euro al mese.
Già, nell'aprile 2023, alla fine della Raccolta Fondi 2022, con obiettivo rimodulato dopo l'interruzione della collaborazione con il Comune di Milano che era stata instaurata durante i 5 anni dell'Assessorato alla "Partecipazione, Cittadinanza Attiva e Open Data" (Assessorato eliminato dopo le amministrative), mi sono sentito "svuotato", questa sensazione la sto rivivendo adesso.
È già online la pagina per la Raccolta Fondi 2024 (vedi primo commento), ma non ho ancora avuto la forza di comunicarlo.
Volevo condividere questo stato d'animo con voi, buona domenica pomeriggio.
P.S. Il vuoto tra una distesa di camomilla e un'altra.”


https://www.facebook.com/share/KRuiM5AdjgMgnkCf/


Il budget 2024 è quindi di 22.000 euro e rotti che, per circa 150 soci, farebbe circa 150 euro a testa.
Lasciando spazio ai soci collettivi, alle libere donazioni, alla collaborazione con altre associazioni ed a auspicabili finanziamenti esterni, sarebbe più paradigmatico e meno dispersivo, anche a fronte dell’opinione pubblica cittadina, avvicinare la quota associativa annuale a Fondazione RCM ai 100 euro.

Come presupposto a partecipare alla gestione di Milano, assumendo tatticamente una postura da “Promozione e Soccorso per la Cittadinanza Digitale” orientata agli interessi dei soci, in una prospettiva “parasindacale”, finalizzata alla difesa dagli strapoteri digitali, statali e commerciali, ed alla rivendicazione dei diritti, finanziari e di presenza della Rete Civica di Milano, nel contribuire alla transizione digitale della città.

Nessuna risposta inviata