Materiale
Informativo
1 mese fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

La preziosa location, la sala conviviale in cui Francesco Petrarca riceveva Giovanni Boccaccio e gli amici letterati; la bravura e la verve dello scrittore Ezio Gavazzeni che ha coinvolto i partecipanti destando, incontro dopo incontro, sempre più il loro interesse; la stima e la fiducia che la nostra associazione CSA Petrarca Onlus ripone da tre anni in questo valido scrittore, sono elementi che hanno contribuito a rendere questo corso, iniziato il 2 aprile e terminato l’11 giugno, un vero successo.


Nell’ultimo incontro è emersa la volontà dei partecipanti di proseguire l’apprendimento della costruzione della trama, dei personaggi, dello stile narrativo, della sceneggiatura per teatri, cinema e TV, ricco di contenuti più approfonditi e la nostra Associazione, nella continuità del pensiero petrarchesco, farà di tutto per esaudire questo loro desiderio.
Già ora, comunque, sono pronti e in grado di scrivere un racconto.
Mi piace riportare uno stralcio del messaggio di Ezio Gavazzeni: “La scrittura è qualcosa che spero vi darà parecchie soddisfazioni, come ne ha date, e ne sta dando ancora, a me. Continuate a scrivere, ripassate e ricordate lo Show don’t Tell che è la tecnica che dovrete usare sempre… Lavorate a tempo o a quantità non a casaccio! Datevi una disciplina, altrimenti il vostro romanzo non nascerà mai. Se sarà un lavoro al quale dedicate ritagli di tempo, il risultato sarà un po’ di ritagli di tempo, niente più. Grazie Massimo de Rigo, presidente del CSA Petrarca Onlus e Giuseppina per il supporto”.
E noi diciamo grazie a te Ezio e grazie a voi allievi: noi di CSA Petrarca Onlus, come voi, ci crediamo e ci adopereremo per rivederci presto!
Giuseppina Mazzotti e Massimo de Rigo

Allegati (1)

CSA Petrarca

0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Nessuna risposta inviata