Materiale
Informativo
11 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

In questi 6 mesi di attivita', le commissioni urbanisticaterritorio, la commissione sport e benessere e la commissione qualita' dell'ambiente urbano e mobilita' hanno esaminato alcuni progetti di rilevante interesse per la cittadinanza.

Ecco l' elenco :

1) Proposta per l'inserimento nel parco Lambro di una pista da sci

2) Ampliamento del Centro sportivo Scarioni

3)  Il nuovo asilo al Rubattino

4) La parziale copertura della Piscina Romano (la "Ponzio")

Alcuni progetti devono per forza essere realizzati stante l'avanzato livello dell'iter burocratico e le attese dei cittadini (mi riferisco all'asilo al Rubattino, atteso da anni) e/o per le convenzioni gia' firmate dalla vecchia giunta (il centro sportivo Scarioni), altri progetti invece, per il loro iniziale stato propositivo sono stati oggetto di esame e di sostanziale rigetto in consiglio o in commissione.

Un filo comune lega comunque tutto quanto sopra: uno scarso livello della qualita' progettuale e/o della proposta progettuale.

Per lo ski park al parco Lambro possiamo stare tranquilli, il progetto e' stato accantonato.

Per l'asilo al Rubattino c'e' da sperare che almeno un piccolo restyling delle facciate (a costo zero) possa in qualche modo mascherare una discutibile  progettazione, inadatta al moderno quartiere circostante e di previsione,  che ha generato un involucro esteticamente vecchio ancor prima di essere realizzato (una rapida occhiata a quanto si fa in altre parti d'Italia o all'estero avrebbe forse reso consapevole il  collega del  livello qualitativo del lavoro effettuato per conto della pubblica amministrazione, ovvero per ns conto).

Per l'intervento sulla Ponzio la partita e' aperta, per ora la commissione si e' espressa con un parere sostanzialmente negativo e presso la cittadinanza si e' attivato un sano e intenso dibattito.

Questo ci permettera', a differenza degli altri casi qui segnalati, di intervenire nell'iniziativa e formare un progetto partecipato e condiviso.

Nessuna risposta inviata