Materiale
Informativo
8 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

OH BEJ! OH BEJ! UN’EDIZIONE TRA QUALITÀ, TRADIZIONE E ATTENZIONE ALL’AMBIENTE

Milano, 5 dicembre 2011 - Torna come da tradizione, dal 7 al 10 dicembre, l’appuntamento con lo stupore e le curiosità degli  Oh Bej! Oh Bej!, la fiera che, da oltre sette secoli, anticipa il Natale dei milanesi. Anche quest’anno sarà il perimetro del Castello Sforzesco, compreso nel tratto da viale Gadio a piazza Castello, a ospitare i 434 espositori per il più popolare e sentito degli appuntamenti della settimana di Sant’Ambrogio. 

“Abbiamo voluto realizzare una fiera capace di rappresentare un fiore all’occhiello della nostra città - sia per qualità sia per tipologia delle merci esposte nel pieno rispetto della più autentica tradizione - riportando tra le sue fila molti artigiani, rigattieri, artisti del rame e dell’ottone che, con il tempo, si erano allontanati ma che qui trovano la loro vetrina più suggestiva”. Cosi interviene l’assessore al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale Franco D’Alfonso. “Abbiamo potenziato – conclude l’assessore - l’impegno dell’Amministrazione per garantire ai cittadini e agli stessi commercianti una fiera lontana da ogni forma di abusivismo e di commercio illecito”.

“In occasione della tradizionale festa milanese, la Polizia locale opererà per la sicurezza dei cittadini e per la tutela delle attività commerciali contro la piaga dell’abusivismo che alimenta lavoro nero e sfruttamento, in continuità con gli interventi che stiamo svolgendo in numerosi luoghi della città come S.Donato, Bonola, Fiera di Senigallia, corso Buenos Aires, Galleria Vittorio Emanuele”, commenta l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli.

Negli oltre 25.000 mq di area fieristica, molte le novità proposte per questa edizione degli Oh Bej! Oh Bej! che nasce all’insegna della qualità dei prodotti, della più autentica tradizione milanese e nel pieno rispetto dell’ambiente. 

Sono infatti 434 gli espositori presenti su oltre 800 domande di partecipazione pervenute. Rigorosi quest’anno i criteri di selezione per garantire al pubblico di ritrovare le autentiche atmosfere e i generi merceologici più legati alla storia della fiera. Il 70% degli operatori, infatti, è costituito da 58 rigattieri, 24 fioristi, 30 artigiani, 60 mestieranti, 22 venditori di libri e stampe, 10 artisti del rame, ferro e ottone, 18 giocattolai, 24 rivenditori di dolci oltre a 11 venditori di caldarroste e 10 di “ Firunatt” le tipiche castagne infilate. 

Non manca l’attenzione alle nuove sensibilità sociali, con uno spazio dedicato anche al commercio equo e solidale. Da quest’anno la fiera pone poi particolare attenzione all’ambiente e ai comportamenti sostenibili. In piazza Beltrami, infatti, farà la sua comparsa il CAM, Centro Ambiente Mobile di Amsa, società del Gruppo A2A. Una stazione ecologica itinerante per la raccolta differenziata, in cui i partecipanti alla fiera potranno conferire diverse tipologie di rifiuti: piccoli elettrodomestici, pile, cartucce per le stampanti e altri rifiuti che meritano una particolare attenzione. In tandem con il CAM opererà l’Ufficio Mobile di Amsa, un veicolo Eco-Daily con funzioni di punto informativo e di sensibilizzazione per una corretta differenziazione dei rifiuti.

“La Fiera è per la nostra Azienda un’occasione di incontro con la città e un luogo ideale per informare e sensibilizzare i cittadini, alle prese con lo shopping natalizio, sui temi della raccolta differenziata”, ha commentato la Presidente di Amsa Sonia Cantoni. “Oltre ad avere l’opportunità di usufruire del nostro Centro Ambiente Mobile” – ha aggiunto la Presidente - quest’anno i visitatori della Fiera saranno ‘liberi’ di differenziare i rifiuti su tutto il percorso, conferendoli nei cassonetti separati per la raccolta di carta, vetro e plastica-lattine. Se la quantità assoluta di rifiuti raccolti a Milano diminuisce, in seguito alla flessione dei consumi, la raccolta differenziata è in crescita, seppur moderata. Questo è un segnale confortante per la cultura della sostenibilità ambientale”. 

Anche quest’anno l’Amministrazione ha previsto altre 70 postazioni di vendita presso il cavalcavia Bussa, che collega la stazione di Porta Garibaldi con il quartiere Isola. Qui, infatti, trova sede parte degli operatori esclusi dall’assegnazione principale. 

Gli orari della fiera sono dalle ore 8.30 alle ore 21.00.

la mappa delle bancarelle

Allegati (2)

Resoconto statistico attività contrasto commercio abusivo dal 01 al 30 novembre 2011

0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

La mappa delle bancarelle della fiera

0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Massimo Roselli 8 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Oliverio Gentile 8 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Massimo Roselli 8 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.