Apprendo con sconcerto dalla stampa di disservizi inaccettabili relativi alla pretesa riorganizzazione delle linee 9, 19, 7 e alla soppressione della storica e utilissima circolare 29/30. La cosa viene attribuita ai cantieri M5.             

Sono abbastanza vecchio per ricordare i lavori della M1 (che veniva scavata a cielo aperto e non con la talpa) e il fatto che allora la riorganizzazione della rete tranviaria veniva fatta pensando a lungo termine con criteri ragionati, intelligenti e rispettosi delle necessita' dell'utenza.

Non cosi' adesso (e non da oggi  ...  pensiamo allo scempio dell'interruzione della circolazione tranviaria tra  Repubblica e Garibaldi  per  gli osceni cantieri dei parcheggi privati di  XXV Aprile  che  hanno perfino mandato in fallimento  dei negozianti).

A questo punto due inviti, a tutto campo:

  • Alle opposizioni, perche' svolgano una campagna aggressiva su temi concreti. Se una linea tranviaria e' perennemente in ritardo perche' vengono tagliate le frequenze,  introdottti cambi  inefficienti,  ridotte le corsie  riservate,  introdotte norme di marcia  assurde ... che i candidati vadano a fare campagna alle fermate  !  E  che mettano  nel programma di  esercitare una  effettiva  vigilanza di indirizzo  su  ATM  (magari  rivalutando le  capacita' tecniche  che  sicuramente ci  sono  in ATM rispetto a  quelle pseudomanaggeriali) in materia di percorsi ed orari.
  • Alla attuale maggioranza, perche' fino a che e' in tempo, agisca da subito per esercitare tale vigilanza su ATM facendola recedere da scelte insensate.
Scritto 8 anni fa da

Legenda

  • marker image
    Urbanistica e territorio
  • marker image
    Ambiente, verde e paesaggio
  • marker image
    Muoversi a Milano
  • marker image
    Solidarietà, servizi, sicurezza
  • marker image
    Innovazione, ricerca, università
  • marker image
    Scuola, cultura e tempo libero
  • marker image
    Varie
  • marker image
    Discussioni non localizzate
  • marker image
    Più discussioni sullo stesso punto

Proposte collegate