Ho recentemente scoperto di essere entrato a far parte di un numeroso stuolo di persone che, come me, hanno avuto la disavventura di doversi recare in auto, ripetutamente e per gravi motivi, all'ospedale Gaetano Pini, incappando inavvertitamente e inesorabilmente nelle famigerate ZTL, Zone a Traffico Limitato, che mi sono concesso la libertà di ribattezzare Zone a Truffa Legalizzata.

Mi risulta peraltro che il problema sia più ampio e riguardi anche altre strutture sanitarie.

E' mai possibile che nessuno si accorga della quantità di multe emesse, magari tutte singolarmente concentrate nello stesso periodo di tempo e nella stessa zona? E' mai possibile che nessuno si accorga della quantità di ricorsi a giudice di pace o prefetto? E' mai possibile che nè il comune nè l'ospedale si preoccupino di fornire chiare informazioni e segnalazioni sul percorso corretto da seguire? Inutile dire che ho telefonato allo 020202. Inutile dire che mi sono personalmente recato all'ufficio ZTL di Via Cesare Beccaria 19, nonchè all'ufficio Procedure Sanzionatorie di Via Friuli 30 (quest'ultimo, davvero, una polveriera di gente inferocita).

Risultati?

1) ancora oggi non ho capito che strada si può fare per raggiungere l'ospedale
2) è indispensabile dotarsi di Internet e, prima di muoversi, navigare nell'apposito sito alla ricerca del varco non dotato di telecamera (!!!)   
3) grazie alle confidenze a denti stretti di (più di) un rappresentante della polizia locale ho capito che, che in questo modo, il comune riesce a perseguire una efficace politica di raccolta di fondi.

Tre le (davvero magre) consolazioni:

1) aver ricevuto attestati di solidarietà e comprensione (ma dichiarata impotenza) da parte degli uffici preposti 
1) aver appurato di non essere io improvvisamente rincitrullito dopo 30 anni di guida senza multe nè (vivaddio, almeno finora) incidenti
2) sapere che presto diventerò uno dei maggiori contribuenti del comune di Milano

Va bene: come mi è stato suggerito, mi arruolerò nell'esercito di quelli che fanno ricorso.

Signori, ricordo che stiamo parlando di accesso ad ospedali, magari in situazioni di emergenza, anche da parte di chi non conosce bene le strade del "centro".

Milano, una città vivibile (sì, forse per molti inclassificabili personaggi, non certo per i cittadini onesti).

Scritto 8 anni fa da

Legenda

  • marker image
    Urbanistica e territorio
  • marker image
    Ambiente, verde e paesaggio
  • marker image
    Muoversi a Milano
  • marker image
    Solidarietà, servizi, sicurezza
  • marker image
    Innovazione, ricerca, università
  • marker image
    Scuola, cultura e tempo libero
  • marker image
    Varie
  • marker image
    Discussioni non localizzate
  • marker image
    Più discussioni sullo stesso punto

Proposte collegate