I problemi di Milano gravi oggi sono principalmente quelli di carattere amministrativo-istituzionale, senza l'Area Vasta, una nuova e più completa unità amministrativa, la gestione del territorio diventa oggi impossibile. Il canale scolmatore del Seveso, le metropolitane (estensioni e nuove tratte di metrò, circle line vera di MM ai bastioni), le strade radiali verso la provincia (Sempione, Rivoltana, Cassanese, Paullese, Binasca, Valtidone etc.), le case popolari rimesse in sesto e riportate alla legalità che deveno essere tutte occupate solo da chi ne ha diritto senza zone franche e smetterla con le case vuote come oggi quando la domanda di un alloggio è tragica, nuove case in edilizia popolare e convenzionata a prezzi moderati per filtrare l'esodo obbligato (dai prezzi) verso la provincia (che accentua i problemi di mobilità già oggi gravissimi), il rimboschimento delle aree a prato in città, esempio Monte Stella e dintorni), gli alberi in ogni viale ed in ogni piazza al centro ed in periferia, più parking sotterranei diffusi, sensati e non impattanti, allargare la zona pedonalizzata del centro, fare di Corso Buenos Aires un boulevard di passeggio e shopping con meno auto e meno parcheggi, con i marciapiedi raddoppiati, creare delle vere piste ciclabili sicure e gradevoli, ma sopratutto funzionali, aree di rispetto pedonalizzate attorno alle scuole. Basta enfasi inutili, misurare le promesse tra quelle vane e quelle mantenute, cambiare finalmente musica e musicanti.

Scritto 9 anni fa da

Legenda

  • marker image
    Urbanistica e territorio
  • marker image
    Ambiente, verde e paesaggio
  • marker image
    Muoversi a Milano
  • marker image
    Solidarietà, servizi, sicurezza
  • marker image
    Innovazione, ricerca, università
  • marker image
    Scuola, cultura e tempo libero
  • marker image
    Varie
  • marker image
    Discussioni non localizzate
  • marker image
    Più discussioni sullo stesso punto