Materiale
Informativo
10 anni fa
Via Antonio Bazzini, 20-24, 20131 Milano, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

PARCHEGGI, CASTELLANO INAUGURA AREA GIOCO IN VIA BAZZINI: “UN’ALTRA FERITA CHIUSA DOPO 7 ANNI DI LAVORI”

Da Commissione via libera allo stralcio di 8 progetti. Castellano: “Stiamo facendo ordine, stop a localizzazioni insostenibili per la città”

Milano, 18 gennaio 2013 – “Un’altra piazza restituita alla città. Un’altra ferita chiusa. Un altro cantiere-simbolo, che per anni ha devastato la città, su cui oggi scriviamo la parola fine”.

Con queste parole, l’assessore ai Lavori pubblici Lucia Castellano ha inaugurato la nuova area gioco realizzata nell’ambito dei lavori per il parcheggio residenziale interrato di via Bazzini. Presenti anche l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran e il presidente del Consiglio di Zona 3 Renato Sacristani.
La struttura, dove sono in corso alcune lavorazioni interne che saranno completate nelle prossime settimane, ospiterà 253 posti auto su cinque piani sfalsati.  

“Sette anni di lavori – ha proseguito l’assessore Castellano, riferendosi alla partenza del cantiere nel 2006 – sono un tempo inaccettabile sia per i cittadini sia per l’Amministrazione comunale. Per tutti i cantieri che partiranno nei prossimi mesi, ad esempio i parcheggi di Celio o Aporti-Varanini, il Comune controllerà tempi e modi per evitare nuovi scempi alla città. Lo  abbiamo già fatto per piazza Bernini, sempre in questo quartiere, dove abbiamo revocato il parcheggio per il mancato rispetto dei termini previsti in convenzione. Ed ora è stato dato il via alla riqualificazione”.

A seguire, l’assessore Castellano ha condiviso con i consiglieri delle Commissioni Casa, Demanio e Lavori pubblici e Mobilità, Ambiente, Arredo urbano e Verde, riunite in seduta congiunta, il contenuto della delibera che prevede lo stralcio di 8 progetti dal Piano urbano parcheggi (Cipro, Colonnetta, Fornari, Martinelli/Lodovico il Moro, Paolo Ferrari, Saffi est, Saffi ovest, Venosa).  
Le Commissioni hanno licenziato la delibera che ora passerà all’esame del Consiglio comunale.

“Stiamo mettendo ordine in una situazione caotica ereditata dal Commissario straordinario Gabriele Albertini – ha affermato l’assessore Castellano –. E lo stiamo facendo dando priorità ai parcheggi in periferia e a quelli di interscambio, fermando i progetti virtuali dall’impatto insostenibile per i quartieri e chiudendo le ferite aperte che per anni hanno deturpato le piazze cittadine. Stiamo anche recuperando gli oneri che le Giunte precedenti non si sono mai preoccupati di riscuotere, oltre 5 milioni di euro di cui 3 milioni e 300 mila euro già incassati”.

Nessuna risposta inviata