Materiale
Informativo
3 anni fa
Via Recoaro, 20147 Milano, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Salve,
sono una ragazza di 23 anni che vorrebbe portarvi a conoscenza dei problemi Seri ed importanti di questa zona.
Abito in zona 6 il famoso quadrilatero che doveva o deve, perchè ancora bene non si sa cosa aler & co. siano intenzionati a fare, essere riqualificato.

E' da circa 8 o 9 anni che i nostri affitti e il degrado sono aumentati.

Abbiamo scritto ad Aler più volte spiegando la situazione:

Abitiamo in via recoaro al 4, cortile in cui i portoni grandi e piccoli vengono spaccati, dove di notte zingari e non, entrano con i camion, a far bene non si sa nemmeno cosa, su 150 alloggi i paganti saranno 30 e nel giro di un'estate l'abusivismo è aumentato a dismisura.

Ora la colpa di chi è?
La colpa è del racket, il racket fatto da un italiano e un marocchino, che al posto di andare a lavorare come tutti i cristiani hanno pensato bene di farsi pagare per sfondare appartamenti.

La metà del cortile è abusiva grazie a loro.
Il sig. italiano la scorsa estate grazie ai finanziamenti di questi qui, si è comprato un bel camper con cui andava ogni week end al mare, siccome l'intelligenza non è una dote che lo accompagna, possiamo trovare le foto pubblicate su facebook.

l'altra metà grazie agli zingari.

Viviamo nel lerciume e nel letamaio degli zingari, più volte sono state aperte le cantine, perchè hanno tutte la stessa chiave per accedervi, hanno rubato tutto ciò che si aveva svuotandole.

Salta la televisione, perchè gli abusivi sono tutti attaccati, di notte non si riesce a dormire soprattutto d'estate, se diciamo qualcosa ci viene risposto di andare in un cortile privato.


ad un certo punto è stata pure scoperta una serra di marijuana nelle cantine e poi ci domandiamo perchè salta la tv, abbiamo scoperto il motivo.

L'a2a ci ha risposto che dobbiamo aumentare il voltaggio, ma noi ci siamo rifiutati, perchè non è giusto che per avere un ottimo servizio da parte loro, dobbiamo permettere agli abusivi di attaccarsi.

Ora mi domando e dico, possibile che noi, che non ci possiamo permettere di abitare in case private, siamo costretti e far da sentinelle per evitare le occupazioni, per evitare che rompano i vetri delle macchine, che dobbiamo urlare per mandare via la gente che organizza feste di notte, al posto di dormire, visto e considerato che dobbiamo alzarci presto la mattina per lavorare?

Non c'è più sicurezza di alcun tipo.
qui si vive nel terrore e si ha paura di ritorsioni.

Però io sono stufa e stanca, io pretendo che le istituzioni facciano qualcosa, a partire dallo sgombero del "centro sociale" che risiede in via manzano 4, praticamente adiacente a noi, che vengano sgomberati subito ed immediatamente il sig. italiano in questione e il maledetto marocchino, che gli zingari possessori di BMW e AUDI  e non di semplici utilitarie, vengano rispediti a casa loro e che sono CHI HA DAVVERO BISOGNO, gli venga proposta un'altra casa.

qui d'estate abbiamo gli stendini fuori nei cortili!!!
Ma dove siamo finiti???
dobbiamo davvero vivere cosi?
no io non ci sto!

Nessuna risposta inviata