6 mesi fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Buongiorno, oggi ho controllato le quote delle colonie e dei centri estivi del Comune… francamente sono allibita dagli aumenti che ho visto sulle tabelle. Se avessi preso visione prima dei costi, non avrei nemmeno inoltrato la domanda.

Hanno realizzato più fasce, ma nel mio caso, avrei un aumento del 190% rispetto all'anno scorso.

Credo che questo sia un sistema che purtroppo toglie sempre dove esiste la certezza e la tracciabilità del reddito, e premia chi, invece, ha redditi non dichiarati, che nasconde al fisco.

Vedremo se confermare o meno la vacanza… ora come ora non siamo certi.

Ora comprendo perché le iscrizioni sono rimaste aperte fino al 21 maggio… dopo aver visto le tariffe, molte famiglie avranno deciso di rinunciare. E sento di molte altre famiglie che rinunceranno perché non avevano preso visione delle quote.

La scadenza a gennaio del modello ISEE, inoltre è una vera sciocchezza: l'ISEE ha senso se viene accompagnato dalla dichiarazione dei redditi e se può produrre una dichiarazione recente. Stando così le cose, andrebbe rifatto due volte in un anno: a gennaio per colonie e centri estivi e a settembre per quote mensa o asili nido.

Sarebbe auspicabile ritornare alla dichiarazione ISEE con scadenza annuale che copra qualsiasi richiesta.

Nel caso sarà il contribuente a ripresentarla, qualora la suia situazione economica cambi improvvisamente.

Qualcuno prenda atto che le famiglie non possono continuare a essere penalizzate in questo modo.

Nessuna risposta inviata