1 anno fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Buon giorno sono un volontario in diverse associazioni Onlus e No profit a livello Culturale e Sanitario, a giugno 2012 ero stato invitato dall'ordine dei Medici di Milano dal presidente R. Rossi e dott. U. Tamborini segretario regionale SNAMI Milano ad un incontro per parlare di una legge CreG, ero come rappresentante di Aned ed altre Associazioni per diritti dei pazienti Cronici, mi era stato illustrato a me e ad altri rappresentanti di associazioni di Cronici questa legge CreG parlando di un provider che doveva gestire una quota prestabilita per la cura o assistenza del paziente cronico con vantaggi (pochi) e svantaggi (troppi) questa legge la allora 4383/11 poi negli anni successivi fino al 15 febbraio 2017 è stata legge sperimentale in regione Lombardia ma "Segreta" cioè non divulgata agli utenti o popolo Lombardo, era applicata in Asl di Bergamo e Como e 2 ASL di Milano, in questi anni la Regione Lombardia forniva volantini forvianti facendo firmare la presa in carico di questi provider a pazienti che il più delle volte perdevano la libertà di dove farsi curare o assistere con seri problemidi salute, in quanto se la quota prestabilita gestita dal Provider non bastava doveva pagare di tasca sua quindi il paziente veniva assistito il meno possibile e in strutture lontane ecc... questo avviene ora cioè la legge 23  6551/17 è molto simile con poche variazioni e nonostante anni di sperimentazione fallimentare ora la Giunta Maroni assieme all'assessore Sanità G. Gallera l'hanno attuata e dopo la Lombardia verrà portata in tutte le altre regioni italiane grazie ad una iniziativa del Ministro Lorenzin.

Io assieme all'Ordine dei Medici di Milano e la Snami stiamo organizzando in giro per la Lombardia punti informativi, perchè stanno facendo passare la legge riguardante solo categorie fragili o Cronici ma in realtà colpirà tutti i Lombardi e hanno fatto di tutto per insabbiare tale notizia azzittendo media e giornali, ci vorrà circa un anno prima che si metta in moto la macchina burocratica e organizzativa cmq SNAMI ha già fatto 4 ricorsi al Tar non bocciati ma sospesi e unico nostro consiglio non firmate nulla anche se proposto dal vostro medico di Famiglia dato che solo il 35% hanno aderito per ora o dai MMG Medici di Medicina Generale e informatevi prima cosa state firmando perchè nel caso poi non c'è più nulla da fare sarete vittima del sistema, su Face esiste un gruppo "CìreG?? No Grazie" formato da qualcuno nel 2012, se potete ditelo a parenti ed amici perchè la salute è importante per tutti e i "Sani" sarannno pure loro penalizzati allo stesso modo, ho chiesto ora all'Ordine dei Medici di creare dei volantini informativi che spieghino in parole semplici una legge così complicata... il mio intento è organizzare incontri pubblici appoggiandomi alle "case delle Associazioni" ubicate presso i Municipi di Milano o dove è possibile andare tramite la CCC Confederazione Cittadinanza Consapevole dove sono nel gruppo di lavoro per Sanità e Solidale... saluti Paolo Lanera

avatar Franco Puglia 1 anno fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.