1 settimana fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Alla luce di quanto sta accadendo mi sento autorizzato a fare propaganda al progetto politico di una moneta alternativa.

Sento oggi la notizia di un morto nei cantieri M4 (C'era già stato un ciclista ucciso da un camion in uscita qualche tempo fa).

Per un progetto inutile stiamo pagando in tanti: due hanno pagato il prezzo massimo.

Sono uno sciacallo che specula su fatti di cronaca nera?

Sì, meglio che tacere e far finta di nulla.

Sono episodi che accadono inevitabilmente nei cantieri quando si lavora?

No, con questa mentalità non si risolve nulla ed è la stessa cosa che potrebbero dire i proprietari di qualche miniera nel centroafrica dove ogni tanto muore un bambino.

Ricordo quando andavo alle scuole medie trenta anni fa, un episodio preciso, in cui la professoressa di matematica, di ritorno da un viaggio in india, ci raccontava alcune meraviglie ma anche una cosa che mi colpì molto.

Ci disse che lì nelle grandi città era possibile vedere gente che moriva per strada.

Persone che morivano per strada!

Una cosa per me sconvolgente allora.

Due giorni fa invece, in porta genova, ho visto qualcuno sdraiato sul marciapiede in un angolo, malamente avvolto in una coperta, con temperature poco superiori allo zero.

Sarà stato vivo?

Morto?

Ho chiesto a un operatore amsa fermo sul suo camioncino se lo conosceva, nel senso che magari facendo pulizia in quella zona lo vedeva tutti i giorni nello stesso posto...

Niente: la sua area di competenza, mi ha detto, è la parte sinistra del piazzale.

Quella destra non è di sua competenza, quindi l'unica è chiamare il 112.

Cosa che non ho fatto, forse colpevolmente, stanco di sostituirmi a un comune/stato assente bravo solo a dar multe.

Il giorno dopo ho letto di un senzatetto trovato morto per il freddo, non quello visto da me ma poteva anche essere.

Insomma non si possono osservare singolarmente questi episodi e ricollegandoli a quanto accade a livello locale e nazionale in ogni settore deve essere chiaro che c'è un errore di fondo nell'econmia attuale.

Errore che non c'era trenta anni fa.

Errore che va corretto non curando gli effetti ma agendo sulla causa.

La causa è l'impossibilità di investire sul bene collettivo e lo sviluppo sociale senza scopo di lucro.

A livello nazionale ci è stato sconsigliato dall'UE e i nostri politici hanno accettato da decenni questa impostazione.

A livello locale è la stessa cosa, ma qui è più facile farsi sentire come cittadini e chiedere che siano da subito sperimentate forme di utilizzo per monete locali complementari gestite dagli enti pubblici di governo.

E' l'unica soluzione reale al problema attuabile.

Nessuna risposta inviata