Materiale
Informativo
1 mese fa
Via Assiano, Milano MI, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Buonasera a uutti.

Mi capita di passare spesso con l'auto (e anche in bicicletta nella bella stagione), in Via Assiano, dove esistono degli evidenti problemi di sicurezza stradale nei pressi delle curve completamente cieche, all'altezza del dismesso borgo di Assiano.

In sostanza arrivando sulla vecchia Via Cusago, quando si svolta sulla Via Assiano (e viceversa), manca totalmente la visibilità, prima di inserirsi sulla stretta stradina (costeggiata da un fossetto alberato). Stesse problematiche appena più avanti quando ci sono due curve ravvicinate, e anch'esse senza visibiltà (visto che c'è una fitta siepe che oscura la vista sul lato della cascina e del fosso con tanti begli alberi verso il Cimitero di Muggiano).

Purtroppo molti automobilisti arrivano in prossimità di queste curve senza suonare il clacson per farsi sentire, rischiando di causare incidenti sulle strette curve con altri veicoli in transito, incluso molti ciclisti nella bella stagione.

Capita addirittura che qualche camionista con un bel TIR, percorra queste strette curve, rischiando di finire nei fossi (ben popolati di nutrie, che rosicchiano le sponde), o di bloccare il traffico per impossibilità di incrocio con altri veicoli.

In sostanza sarebbe utile pianificare da parte del Comune di  Milano, alcuni interventi per migliorare la sicurezza stradale di questo tratto di Via Assiano, tipo:

A) Installazione di specchi in prossimtà delle curve (almeno 3).

B) Ripristinare i apnnelli che segnalano le curve (e i relativi fossi alle loro spalle).

C) Vietare il transito a camion; TIR; autobus; e mantenerlo per i mezzi agricoli, automobili; biciclette, moto.

P.S: Ho visto che la segnalazione sull'evidente pericolosità dell'incrocio tra Via Val D'Intelvi; e Via Cusago; ha portato alla posa di un utile specchio sullo spartitraffico con Via Frigerio: va fatta la stessa operazione in Via Assiano!

 

Milano 9 Febbraio 2020

                                                                                                                  Cordiali Saluti

                                                                                                                 "Stefano Vigo"

Nessuna risposta inviata