Materiale
Informativo
3 mesi fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Come ogni anno noi ci siamo stati, felici di passare un’intera giornata insieme alla nostra gente.

Grazie ai nostri volontari Gino, Stefano, Giacomo, Giuseppina ed al Presidente Massimo de Rigo che dalle 7 del mattino alle 7 di sera hanno trascorso dodici ore di dialogo costante e costruttivo con visitatori, sorpresi per le iniziative della nostra associazione e per la “perla nascosta” che tuteliamo a nostre spese (pagando anche l’affitto!): Casa Petrarca di Linterno.


Alle Istituzioni basterebbe poco per darci una mano, il nostro progetto di un cartello turistico/culturale sulla via Zoia, giace negli uffici comunali da 5 anni, nonostante sia tutto pronto per la sua realizzazione… a un prezzo modico, se non irrisorio. Evidentemente questa amministrazione non è interessata a Casa Petrarca e la gente chiede sempre la stessa cosa: perchè un patrimonio dell’umanità vuole essere oscurato anche se porterebbe prestigio alla nostra Milano? Ci auguriamo di poter affermare in futuro il contrario.
Nel 1628, un anno prima che Milano venisse colpita dalla pesta descritta nei Promessi Sposi del Manzoni, si svolgeva per la prima volta la Sagra di Baggio. Nessuno poteva prevedere che l’evento sarebbe andato avanti per quasi quattro secoli, perfino rispettandone la data, ovvero la terza settimana di ottobre.

Allegati (1)

CSA Petrarca alla 394ma edizione della Sagra di Baggio

0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Nessuna risposta inviata