Materiale
Informativo
11 anni fa
Via Gianfranco Malipiero, 16, 20138 Milano, Italia
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Da milano.repubblica.it:

http://milano.repubblica.it/cronaca/2011/12/11/news/ecomostro-26409475/

IL CASO

Al posto delle case per studenti il nuovo ecomostro in Mecenate

I residenti protestano per i ruderi per lo stato di completo degrado di tutta la zona dove doveva nascere un edificio per ospitare gli universitari. Ma soldi e imprese sono spariti
di DAVIDE CARLUCCI e FRANCO VANNI

Resta la gru, immobile da più d’un anno. E sotto, lo scheletro di un palazzo cresciuto solo fino al primo piano, con i tondini ormai arrugginiti che fuoriescono dai pilastri. Tutt’intorno, una vegetazione fitta di erbacce. E rifiuti, acquitrini putridi, bottiglie e polistirolo. È il nuovo ecomostro di Milano. Si trova in via Malipiero, vicino a via Mecenate. Doveva essere una struttura residenziale universitaria: per questo era stata finanziata nel 2006 dalla Regione con un milione e 140mila euro. I soldi, invece, potrebbero essere finiti in conti accesi nella Repubblica di San Marino e da qui chissà dove: uno degli imprenditori coinvolti nell’operazione, Stefano Raccagni — coinvolto in varie inchieste e sospettato di contatti con personaggi della mala — è sparito in Thailandia e si è visto confiscare dai carabinieri della sezione misure di prevenzione del tribunale tutti i beni, comprese le quote nella Malipiero srl, che doveva realizzare l’immobile. E ora in via Malipiero restano i ruderi.

«Abbiamo avvisato vigili urbani e polizia: lì entra ed esce chiunque, abbiamo paura», dice l’inquilina di un palazzo di via Trani che dà sul retro del cantiere. Preoccupati anche i genitori della piscina Samuele, molto frequentata anche di sera. Marco Cormio, consigliere comunale del Pd, è stato sul posto. «Il materiale di scavo — spiega — è stato abbandonato in un terreno vicino, una montagna di quindici metri che disturba il quartiere».

Per evitare che il terreno si trasformasse in una discarica — cosa che in parte è già successa — a inizio del 2011 l’area è stata chiusa dai vigili con new jersey in cemento. «Ora abbiamo chiesto all’assessore all’Urbanistica Lucia De Cesaris di intervenire», continua Cormio. «Stiamo cercando di contattare il liquidatore — assicura a sua volta l’assessore — per vedere cosa si può fare».

La priorità ora è evitare che il degrado s’incancrenisca. Che il cantiere si trasformi, cioè, in una delle tante eterne incompiute dell’edilizia cittadina, come l’albergo costruito a Ponte Lambro per i Mondiali di Italia 90, mai ultimato e solo ora destinato all’abbattimento. Ma sembra ormai andato in fumo un progetto che avrebbe dovuto soddisfare la fame di alloggi degli universitari: il bando, proposto nel 2005 dalla società Globus srl, prevedeva una struttura da 110 posti, ai quali si aggiungevano i box, a disposizione anche dei residenti, alcuni dei quali hanno già versato gli anticipi.

Nel 2009 alla Globus subentra la Malipiero, già infiltrata, tramite società affidate a prestanomi, da Raccagni. Lo stesso anno, però, il tribunale sequestra le quote riconducibili al faccendiere e l’anno dopo dichiara fallita un’altra società, dietro la quale si cela sempre Raccagni, che era riuscito a ottenere, per le sue attività, i finanziamenti di Banca Intesa San Paolo. Una sentenza, ora, dichiara il “difetto di buona fede” nei confronti dell’istituto che ha erogato il mutuo e cancella l’ipoteca sugli immobili. E giudici scrivono: «Raccagni può contare sulle prestazioni di notai, avvocati e funzionari di banca...».

(11 dicembre 2011)

Allegati (1)

Articolo di la Repubblica pubblicato l'11/12/2011

Descrizione
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Marco Zio 11 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Il 21 dicembre se ne parlerà in Commissione al Consiglio di Zona 4.
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
me ne sto occupando, spero presto di darvi notizie, spero prima del consiglio di zona Lucia De Cesaris Assessore Urbanistica, Edilizia privata
avatar Pietro Dalpe 11 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Nel frattempo è ufficiale l'insediamento da parte di nomadi. La sera accendono dei fuochi utilizzando il legname da costruzione abbandonato nel cantiere. La puzza è forte tanto da dover chiudere le finestre di...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Alloggi per studenti in zona 4: Via Oglio 8 (finito fuori e quasi dentro) = vuoto da anni. Piazza ferrara (lavori appena cominciati in attesa di restare in sospeso perchè il costruttore è fuggito cissà...
avatar Oliverio Gentile 11 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano: VIA MALIPIERO. DE CESARIS: “STIAMO TROVANDO UNA SOLUZIONE CON LA PROPRIETÀ DELLO STABILE” Milano, 16 dicembre 2011 – “Con l’Amministratore Unico della società...
avatar Pietro Dalpe 11 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Come detto prima, il sopralluogo dovrebbero farlo adesso. Saluti
avatar Lorenzo Decembrini (email non verificata) 8 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Salve, mi chiamo Lorenzo, vorrei sapere se attualmente l'ex casa dello studente si trova ancora in stato di completo abbandono oppure è in corso un'opera di recupero. Grazie anticipatamente!
avatar Daniela Salvetti 6 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Fra non molto rischiamo di averne uno bis nella stessa zona, in Via Quintiliano Area dismessa da vari anni, già al secondo progetto per la costruzione Residenza per Studenti Proprio vicino al centro...