A prescindere dai problemi relativi alla lunga lista d'attesa per l'inserimento nelle scuole materne che se non sbaglio dovrebbero essere considerate scuole dell'obbligo, vorrei segnalare quello che io considero vergognoso e che riguarda l'inserimento alla scuola materna di mio figlio per il prossimo settembre: Secondo criteri di graduatoria a me tuttora incomprensibili ed ignoti nonostante la spiegazione della direttrice didattica del mio polo e' stato stabilito che mio figlio Pietro (così come immagino tanti altri bambini di famiglie con entrambi i genitori lavoratori) inizierà l'inserimento in data 27 settembre!!! Il che significa che sara' a regime non prima di 1/2 settimane sempre che tutto proceda per il meglio ed il bambino si trovi facilmente a suo agio nel nuovo ambiente...come e' possibile pensare che genitori che lavorano a pieno regime (io sono un libero professionista ma da settembre a dicembre il mio lavoro mi costringe ad orari che vanno dalle 9 del mattino fino talvolta le 24,00 quando va bene) possano occuparsi dei propri figli senza avvalersi di aiuti esterni che molto spesso si traducono in costi impossibi per baby sitter o supporto per i più fortunati dei nonni??? perché bisogna esser costretti a fare i salti mortali e non viene dato alcun supporto da chi invece ha il dovere di farlo (ovvero in questo caso il comune di residenza??? Grazie

Scritto 8 anni fa da

Legenda

  • marker image
    Urbanistica e territorio
  • marker image
    Ambiente, verde e paesaggio
  • marker image
    Muoversi a Milano
  • marker image
    Solidarietà, servizi, sicurezza
  • marker image
    Innovazione, ricerca, università
  • marker image
    Scuola, cultura e tempo libero
  • marker image
    Varie
  • marker image
    Discussioni non localizzate
  • marker image
    Più discussioni sullo stesso punto