7 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

Dall'Ufficio Stampa del Comune di Milano:

CASA DELLE DONNE. ASSEGNATO LO SPAZIO IN VIA MARSALA. BENELLI: “LUOGO APERTO A TUTTA LA CITTÀ”
Pubblicata oggi la graduatoria dei progetti sul sito del Comune

LA GRADUATORIA

Milano, 17 giugno 2013 – Un altro passo avanti verso l’apertura della Casa delle Donne nello spazio comunale di via Marsala 8. Oggi è stata infatti pubblicata la graduatoria dei progetti presentati, decretando l’assegnazione in favore dell’Associazione ‘Casa delle donne di Milano’ che si è classificata al primo posto con 88 punti (su un massimo di 100).

“Con la Casa delle Donne – dichiara l’assessore all’Area metropolitana, Casa e Demanio Daniela Benelli – l’Amministrazione comunale intende aprire un luogo che favorisca la partecipazione attiva delle donne alla vita sociale e culturale della città, che promuova il rispetto e la convivenza delle diversità e sensibilizzi l’opinione pubblica contro ogni forma di discriminazione. La nascita della Casa delle Donne in un immobile del Comune è un positivo esempio di come questa Amministrazione stia lavorando per aprire i propri spazi alla città con progetti di interesse collettivo”.

Il progetto presentato dall’Associazione ‘La Casa delle Donne di Milano’ coinvolge attivamente più di 30 associazioni e si propone di aprire gli spazi di via Marsala anche ad altre attività associative e alle proposte di singole cittadine. L’obiettivo è quello di realizzare un luogo in cui attivare partecipazione e consapevolezza di genere, sensibilizzando l’opinione pubblica e soprattutto favorendo la partecipazione attiva delle donne alla vita della città.  
Lo spazio sarà un punto di riferimento grazie all’apertura di uno ‘sportello degli sportelli’ per orientare le donne nel campo della salute, delle co nsulenze legali, del lavoro… Ci saranno spazi per laboratori manuali, l’allestimento di un orto per corsi di giardinaggio, aree per appuntamenti conviviali e incontri culturali. Le attività si inseriranno anche nel ciclo di iniziative previste per l’evento mondiale di Expo 2015 in merito ai temi della nutrizione e della sostenibilità.  
Così come richiesto espressamente dal bando del Comune, saranno allestiti eventi, seminari e convegni, una biblioteca e un’area multimediale specializzate e anche una caffetteria.  

Il bando era stato aperto lo scorso febbraio, con scadenza al 22 aprile.  
Qualche giorno fa, la commissione giudicatrice (di cui hanno fatto parte anche tre membri esterni indicati dalla Commissione consiliare Pari opportunità) ha terminato l’esame delle 5 proposte arrivate (tra cui due non inserite nella graduatoria per non aver raggiunto il punteggio sufficiente) e approvato la graduatoria finale.  
Tra circa 30 giorni, dopo i necessari atti amministrativi per la stipula del contratto di concessione, lo spazio verrà assegnato all’associazione.  
Lo spazio (280 metri quadri situati al piano terra dello stabile di via Marsala 8, comprendente anche un cortile esterno di circa 400 metri quadrati) sarà concesso in uso gratuito per 3 anni.

“Inserita nel programma del sindaco Pisapia – dichiarano Anita Sonego, Marilisa D’Amico e Patrizia Quartieri, presidente, vice presidente e membro della Commissione Pari opportunità –, la Casa delle Donne non è un traguardo ma un punto di partenza. Che allinea Milano alle altre grandi città italiane ed europee e offre alle donne un luogo di confronto, dialogo e sostegno. Un obiettivo importante portato avanti grazie al lavoro di tre assessori, De Cesaris, Castellano e Benelli, al coinvolgimento diretto della delegata del Sindaco alle Pari Opportunità Francesca Zajczyk e al lavoro costante del ’Tavolo Spazi’ della Commissione consiliare”.

“Il progetto ‘Casa delle Donne’ – dichiara la delegata del Sindaco alle Pari opportunità Francesca Zajczyk – è un bell’esempio di pratica politico-sociale per il raggiungimento di un obiettivo di interesse comune. Un luogo di riferimento delle donne, per le donne della città e non solo, aperto alla discussione, al confronto e alle esperienze sui temi dei diritti e delle diversità”.

avatar Oliverio Gentile 6 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Oliverio Gentile 6 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Anita Sonego 6 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Angelo Mandelli 6 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
avatar Sandro Landi 6 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.