Materiale
Informativo
3 mesi fa
2 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

In relazione al dibattito Smart Citizen per la Smart City, prendendo spunto dalla prossima iniziativa Digital Trivulzio – "Over65 Digital" e leggendo quest'estate di distinzione tra "nativi e migranti digitali", mi accorgo che in realtà siamo TUTTI "migranti digitali"!

La rapidità dell'evoluzione tecnologica fa sì che chi era nativo digitale all'epoca del personal computer si trova oggi migrante con lo smartphone, senza parlare dei nativi delle schede perforate e dei terminali!
Ma anche i miei nipoti oggi nativi potrebbero diventare obsoleti se non si tenessero aggiornati sui prossimi sviluppi delle tecnologie.

Ciò suggerisce che da una parte le iniziative di formazione e assistenza tecnica devono declinarsi su gradi diversi di "maturità digitale", indipendentemente dall'età anagrafica, e dall'altra che è necessario fornire, anche ai nativi, una solida base culturale, in temini di architettura dell'informazione e comunicazione digitale, per facilitare la rincorsa alle nuove tecnologie.

Auspico che le associazioni informatiche competenti si attivino quanto prima in tal senso, con il supporto della Fondazione RCM e la sponsorizzazione della Pubblica Amministrazione Locale e delle Aziende interessate allo sviluppo della cultura e della cittadinanza digitale nella nostra Regione. 

avatar Giulio Beltrami 3 mesi fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Invito quindi a contribuire alla mia proposta per Milano 2021-2026 con l'obiettivo di motivare la nostra...
avatar Roberto Re 3 mesi fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Fondamentale, a mio parere, l'attenzione all'usabilità delle interfaccie digitali. Un mio accenno in un...