Materiale
Informativo
10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.

L'altro ieri, il 10/10/2012, il Comune di Milano ha avviato la sua presenza istituzionale su Facebook (con la pagina: www.facebook.com/comunemilano) e su Twitter www.twitter.com/ComuneMI - @ComuneMI prendendo quindi atto della necessità ormai imprescindibile da parte di un ente pubblico di essere presente sui più diffusi e frequentati social network, in quanto strumento di comunicazione in grado di entrare velocemente e con immediatezza in contatto con un'ampia fascia di popolazione.
Resta il fatto che tale canale obbliga i cittadini ad avere un account su tali social network che restano pur sempre siti commerciali di aziende operanti sul mercato.

Al contrario partecipaMi è gestito da una terza parte rispetto al Comune di Milano ovvero la Fondazione RCM - Rete Civica di Milano, una fondazione di partecipazione, con sede in un laboratorio universitario, tra i cui Soci Fondatori ci sono la Regione Lombardia, la Provincia, la Camera di Commercio e l'Università degli Studi di Milano e alla quale possono partecipare anche i singoli cittadini.

Inoltre come scriveva Roberto Previtera, nella discussione "Facebook, Area C e la democrazia partecipata", tra partecipaMi e Facebook sussistono anche altre differenze:

...partecipaMi è uno strumento orientato a sviluppare discussioni strutturate e complesse, certo è meno "agile" di fb ma proprio per questo favorisce interventi più pesati e meno "di pancia".

facebook permette di fare tante cose ma certamente è orientato a uno stile di comunicazione agile ma proprio per questo poco approfondito e strutturato. Dalla sua ha la vasta base di utenti ed è un ottimo strumento per comunicare e misurare la "reputazione" e forse qui sta il punto.

Come si legge nel documento di conferimento dell'incarico per lo sviluppo di servizi (che allego non  essendo più disponibile sull'albo pretorio), si parla di "sviluppo dei servizi di customer care e l'incentivazione del loro uso tramite web anche attraverso l'uso dei Social Media".

E' chiaro che "customer care" non è sinonimo di partecipazione, i cittadini non sono "customer" (non solo, almeno), mentre "ascolto e misurazione dei risultati" non sono caratteristiche di una diversa "modalità di esercizio della governance".

Insomma il punto centrale è: le istituzioni sono davvero disposte ad aprirsi a una partecipazione "vera", basata su dialogo tra soggetti con ruoli e responsabilità diversi ma pari dignità, oppure sono interessate solo a comunicare le proprie iniziative e a misurarne il consenso?

Infine aggiungo che partecipaMi:
  • gira su una piattaforma di e-participation open source (openDCN) progettata e sviluppata dalla Fondazione RCM sulla base dell'esperienza maturata nella gestione di interazioni sociali in rete a partire dal '94 (anno di avvio della Rete Civica di Milano) e che è dotata di diversi strumenti orientati allo svolgimento di processi partecipativi;
  • ha tutti i suoi ambiti moderati a priori nel rispetto del Galateo per garantire una partecipazione sostenibile per tutti (compresi amministratori e cittadini con poco tempo a disposizione), mentre su Facebook la moderazione avviene a posteriori con le relative possibili conseguenze (come ad esempio la necessita' di "bannare" i partecipanti particolarmente "indisciplinati").
Alla luce delle considerazioni suddette sembra comunque evidente la possibilità di collaborazione e reciproca valorizzazione dei due ambienti e lo scambio di "Mi piace" tra www.facebook.com/comunemilano e www.facebook.com/partecipaMi costituisce un primo passo nella direzione auspicata.

Di seguito (per conoscere meglio i termini di questa presenza del Comune di Milano sui Social Media)...

le informazioni sulla pagina Facebook:
------------------------------
Pagina ufficiale del Comune di Milano: informazioni e servizi da Palazzo Marino. Linea diretta, nei giorni feriali, dalle 9.30 alle 18.30. Policy: http://bit.ly/policycomunemi. Su Twitter @ComuneMI.
Missione
La Pagina ufficiale su cui il Comune di Milano racconta le sue attività e dialoga con i cittadini.

Descrizione
La Pagina fornisce informazioni utili e di servizio a chi vive o lavora a Milano: ascolta i cittadini in rete e racconta i progetti dell’amministrazione comunale.

Informazioni generali
La moderazione dei presidi è gestita da uno staff che fa capo alla Direzione Comunicazione e, in collaborazione con l’Ufficio stampa del Comune, sarà attiva ogni giorno feriale dalle 9.30 alle 18.30. Seguirà una Policy che potete consultare a questo indirizzo: http://bit.ly/policycomunemi.

Le segnalazioni dei cittadini dal territorio - sicurezza stradale, decoro, pulizia, manutenzione di strade, parchi e marciapiedi - saranno inserite nell'apposito sistema informatico del Comune per essere inviate agli uffici competenti.
------------------------------


il primo post sulla pagina Facebook:

------------------------------
Benvenuti.

Da oggi il Comune di Milano inaugura i suoi canali istituzionali sui social media. Si parte con i presidi Facebook e Twitter di Palazzo Marino: l’obiettivo è quello di dialogare con i cittadini, portando - nel tempo - anche gli assessorati ad essere presenti nei diversi social media.

Questi canali vogliono fornire informazioni utili e di servizio, sia raccontando i progetti dell’ammin
istrazione comunale, sia ascoltando i cittadini in rete.

La moderazione dei presidi è gestita da uno staff che fa capo alla Direzione Comunicazione e, in collaborazione con l’Ufficio stampa del Comune, sarà attiva ogni giorno feriale dalle 9.30 alle 18.30. Seguirà una Policy che potete consultare a questo indirizzo: http://bit.ly/policycomunemi.


Le segnalazioni dei cittadini dal territorio - sicurezza stradale, decoro, pulizia, manutenzione di strade, parchi e marciapiedi - saranno inserite nell'apposito sistema informatico del Comune per essere inviate agli uffici competenti.

------------------------------

avatar Massimo De Rigo 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Se la chat di Facebook rimane tale, niente da dire, poiché di chat si tratta e come tale dura lo spazio di una folata di vento. Se invece si cerca di ridurre al silenzio un vero e proprio gioiello della web...
avatar Natascia Tosoni 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Mi sembra una buona notizia! distinguerei quello che è un canale istituzionale fondamentalmente per comunicare e diffondere più efficacemente tutto ciò che riguarda comune e zone. Diverso il principio di...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Facebook e Twitter sono molto più diffuse e dotate di strumenti che partecipaMi. partecipaMi soffre di alcune vistose e già segnalate limitazioni: è frequentata per la maggior parte da sostenitori della...
avatar Oliverio Gentile 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Caro Roberto, se hai avuto l'impressione che su partecipaMi la maggior parte dei partecipanti siano sostenitori della giunta, datti da fare per coinvolgere e far partecipare cittadini che non lo sono, così da...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
mantengo la mia opinione e preciso: la visibilita' di facebook e twitter e' molto superiore a partecipaMi partecipaMi potrebbe avere dalla sua il completamento delle dicussioni, ma non l'ha i bilanci...
avatar Titti Brian 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Buona sera Roberto, mi trovo in leggero disaccordo con la sua ferrea posizione di ostilità verso partecipaMi, che trovo invece un valido strumento di condivisione delle opinioni.... Sicuramente fb ha una...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Ti sbagli, la mia non è fiera opposizione a partecipaMi, ma una serena analisi su social forum presenti sul mercato: Facebook è il leader. La piattaforma partecipaMi, così com'è, è un normale blog, che si...
avatar Oliverio Gentile 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Caro Roberto, ti prego di non definire censura le richieste di rispettare i temi e gli obiettivi di sezioni/iniziative di partecipaMi finalizzate come " Case Popolari: Gestione In Comune ". In merito alla...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
sul forum e limitazioni ti ho scritto piu' volte lamentandomi... sul comitato inquilini senza regole definite a priori e che non limitino i diritti dei cittadini scrivo nel forum dove si parla dei comitati....
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
il regolamento e' professionale e non l'ho visto nella discussione. normale gestione di condominio.
avatar Oliverio Gentile 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Caro Roberto, questa è la mia ultima risposta in questo contesto sulla tua partecipazione a " Case Popolari: Gestione In Comune " dove hai espresso e continui a esprimere i tuoi pareri come è giusto che sia...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Lo sai benissimo che sono contrario a questi schemi precostituiti e non dichiarati di discussione, frutto di un approccio meramente burocratico e inutile per accrescere la partecipazione. In ogni caso non...
avatar Salvina Inzana 9 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Non condivido, anzi! Saranno fb e twitter ad essere soprattutto le vetrine della giunta con il sostegno dei suoi sostenitori. partecipaMi, al contrario, accoglie le voci "bi -tri -quadripartisan" ecc.. La...
avatar Roberto Previtera 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Beh direi che almeno adesso è tutto chiaro: " La Pagina ufficiale su cui il Comune di Milano racconta le sue attività e dialoga con i cittadini. " " La Pagina fornisce informazioni utili e di servizio a...
avatar Titti Brian 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Perfettamente in sintonia con il tuo pensiero!!! Trovo partecipaMi valido strumento di condivisione partecipata!, e tutte le volte che ho combinato pasticci (l'informatica, la gestione password etc....non...
avatar Alfredo De Giorgi 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Caro Oliverio, sorrido, anzi a dire il vero mi viene un po' da sghignazzare all'idea di veder aprire una pagina ufficiale su facebook, gestita sicuramente da qualche incaricato al quale paghiamo noi lo...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Ma a me non sembra che le due cose si escludano. Mi sembra utile che il Comune abbia aperto due canali di comunicazione in due posti dove stanno molti sei suoi cittadini (essere aggiornata con le notizie e le...
avatar Alfredo De Giorgi 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Guarda, ribadisco il mio parere che non è da incompetente: andare su facebook con un canale ufficiale di contatto tra cittadino ed amministrazione è una farsa. Non può avvenire alcun contatto costruttivo ma si...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Non sono d'accordo. Ripeto che lo scopo di un canale su twitter è intrinsecamente comunicativo, non partecipativo; su facebook l'interazione è maggiore e ci sono ottimi esempi che ti smentiscono (tra cui proprio...
avatar Alfredo De Giorgi 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Io sono iscritto sul sito del comune e ricevo le news principali via mail. Questo è un servizio utile. Twitter e Facebook non lo è, lasciamo ai grillini questi espedienti. Mi sono accorto di questa partenza...
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Ma facciamo che ciascuno decide cosa è utile per sé e non tu per tutti? Se è sgradito a te non vedo perché dovrebbe esserlo per me. Se tu lo ritieni una sciocchezza, per me non lo è. Chi ritiene le proprie...
avatar Oliverio Gentile 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Cara Lucia, caro Alfredo, cari tutti, vi prego di rimanere in tema con la discussione (per Area C c'e' una discussione dedicata ) e di evitare di personalizzarla troppo. Ognuno esprima le proprie opinioni nel...
avatar Alfredo De Giorgi 10 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Il mio disappunto è che non voglio pagare per amenità del genere quando esiste un sito ufficiale serio e perfettamente funzionale. E visto quanto mi hanno aumentato le imposte locali sono particolarmente...
avatar Andrea Trentini 9 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Segnalo questo post che critica l'uso di piattaforme social per la PA: http://ilcielodimilano.blogspot.it/2013/09/milano-problemi-di-network.html
avatar Andrea Arancio 9 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Si sa che Pisapia voglia fare il COOL. e vai di Twitter + Facebook. Peccato che le cose promesse in campagna elettorale (la rivoluzione... gentile...) non si vedano e che PALESEMENTE QUESTA GIUNTA SCEGLIE...
avatar Oliverio Gentile 9 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
A un anno e 4 mesi circa dall'avvio di questa discussione (e dell'esperienza del Comune di Milano sui Social Network) ho trovato questo articolo che ritengo utile riportare qui chiedendo ai partecipaMini che...
avatar Roberto Previtera 9 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Direi che è importate chiarire che "citizen care" non equivale a "partecipazione". Detto questo allora direi che sostanzialmente sì, mi ci ritrovo. Con questo non voglio dire che sia sbagliato usare i social...
avatar Andrea Arancio 9 anni fa
0 consensi
Segnala Segnala come rilevante - Segnalato rilevante da 0 persone.
Interessante l'idea e interessante la descrizione di bonini e baù, che si descrivono come manager di comunicazione alle prese con lo start up del canale digital. Pero', pero', pero'.. Mi sembra che siamo...